Granitifiandre, sì all’integrativo: aumento medio di 60 euro al mese e una tantum di 500 euro

9/3/2016 – Un aumento medio di 60 euro al mese e il diritto al 100% dello stipendio in caso di malattie gravi. Questi i punti principali dell’accordo aziendale integrativo approvato all’unanimità dai lavoratori dei quattro stabilimenti reggiani della ceramica Granitifiandre.

Un accordo molto importante, che contiene miglioramenti economici e normativi, – sostiene la Filctem Cgil di Reggio Emilia –  considerato anche che per anni sono stati siglati solo accordi difensivi tesi ad evitare i licenziamenti  e a salvaguardare  i livelli occupazionali”.

La Gare de l'Ouest di Bruxelles, allestita da GRanitifiandre

La Gare de l’Ouest di Bruxelles, allestita da GRanitifiandre

L’ accordo, che sarà in vigore fino  al 31 Dicembre 2018 e riguarderà oltre 400 dipendenti – spiega il sindacato – “prevede un aumento medio a regime per ogni lavoratore  di 60 euro mensili ed il consolidamento strutturale di quote di salario dopo la scadenza contrattuale, oltre ad una armonizzazione, con incrementi  di alcune indennità di mansione e di turno”.

Inoltre “sono stati inoltre raggiunti importanti miglioramenti sul piano normativo, tra i quali la clausola sociale per i lavoratori degli appalti e il diritto per i lavoratori dell’azienda a percepire il 100% della retribuzione per l’intera durata del periodo di malattia in caso di patologie gravi”.

Con lo stipendio di febbraio saranno corrisposti  a tutti i lavoratori  500 euro di una tantum a titolo di indennità di vacanza contrattuale .

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *