Colpi grossi della Heila Cranes di Poviglio: consegnate gru telescopiche nel Golfo Persico e alla Guardia costiera polacca

2/3/2016 – La  Heila Cranes spa di Poviglio, 70 dipendenti e oltre 18 mln di fatturato/anno quasi interamente realizzati all’estero, ha messo a segno due colpi grossi in Egitto e in Polonia in Golfo Persico e Polonia. Nei giorni scorsi ha consegnato una gru marina telescopica offshore nel Golfo Persico  e una gru marina completamente richiudibile installata a bordo dei due più grandi moto-pattugliatori della Guardia Costiera polacca.

La commessa per il Golfo Persico è arrivata dalla  International Naval Work – una delle principali compagnie petrolifere e di servizi marini di gas offshore – di Alessandria d’Egitto: la gru telescopica offshore navigherà nei prossimi 5 anni nell’area del Golfo.

La commessa polacca riguarda invece una nuova gru marina Heila installata sulla nave SG 311, uno dei due più grandi moto-pattugliatori della Guardia Costiera di Varsavia.  L’imbarcazione, lunga 42 metri, è in grado di movimentare fino a 380 tonnellate. E’ stata costruita negli anni ’90 e, dopo più di 20 anni di servizio, è stata oggetto di una revisione completa iniziata nel 2014.

L’opera più importante riguardava la manutenzione della carena e altri dispositivi, nonché la riparazione dei sistemi ed degli impianti. Il restyling della nave ha interessato inoltre gli spazi a disposizione dall’equipaggio: cucina, mensa, magazzino-dispensa e timoneria. Nella seconda fase del restyling è stata installata a poppa la nuova gru idraulica completamente richiudibile di Heila che viene utilizzata anche per abbassare in acqua i mezzi galleggianti degli ufficiali che controllano le navi.

La nave della Guardia Costiera è dotata di oltre 150 metri di un sistema di sbarramento galleggiante utilizzato per contenere e raccogliere le fuoriuscite di petrolio in mare, movimentato e sollevato dalla gru marina idraulica. Il sistema è composto da un dispositivo speciale che raccoglie l’inquinamento sull’acqua e lo trasmette ai serbatoi che si trovano sotto il ponte.

Heila Cranes spa, fondata negli anni ’70, produce gru marine customizzate espressamente progettate e realizzate per tutte le applicazioni marine, sia di bordo che in mare aperto, dove il design, la sicurezza e gli standard di affidabilità sono estremamente importanti e prevalgono condizioni ambientali davvero ostili.

Ricerca e sviluppo, progettazione e produzione sono svolte presso lo stabilimento di Poviglio, a stretto contatto con una rete consolidata di fornitori qualificati nei settori idraulici e di automazione.

All’inizio del 2012 Heila Cranes e Double D Marine Equipment, azienda olandese con storica e attiva collaborazione, hanno deciso di unire la propria attività.

Heila Cranes si concentra sulla produzione di gru marine shipboard e offshore per la propria particolare esperienza; Double D Marine acquista il ruolo di centro di assistenza post-vendita in tutto il mondo per le gru di Heila.

Double D Marine Equipment si occupa inoltre delle vendite di gru marine e offshore in Nord Europa e in Benelux.

Questa fusione rafforza le posizioni di entrambe le aziende e le trasforma in importanti partners sia nel settore marittimo nazionale che internazionale.

Heila Cranes e Double D Marine Equipment sottolineano il fatto che si tratta di una fusione di due aziende con ruoli della stessa elevatura.

Questo connubio si consolida ancora di più a gennaio 2015 quando il cambiamento del logo aziendale riassume graficamente la nuova compagine aziendale: l’azienda olandese si trasforma in Heila Cranes Nederland e il legame con l’azienda di Poviglio diventa simbiotico. 

Il successo del nostro gruppo ora si basa su tre aziende principali che portano le nostre gru marine nel mondo: Heila Cranes spa Insieme ad Heila Cranes Nederland e la nuova nata Heila Cranes South East Asia.

 Fatturato: al 31/12/2015, 18,179 milioni di euro, 95% quota export.

N° dipendenti: 70

Sede principale: Poviglio (RE)

Superficie: 10.000 metri quadri disponibili, di cui coperti 4600.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *