Patricia Rizzo , dispersa nelle stragi di Bruxelles, aveva lavorato 5 anni all’Efsa di Parma

23/3/2016Patricia Rizzo, la funzionaria italiana dell’Unione Europea dispersa negli attentati di Bruxelles, è stata per cinque anni uno dei dirigenti più importanti dell’Efsa, l’Authority alimentare europea con sede a Parma.
Dal 2003 al 2008, prima di trasferirsi in Belgio, aveva ricoperto il ruolo di assistente di direzione e aveva abitato nella città di oltr’Enza dove molti ancora la ricordano. ”Patricia faceva parte dello staff dei nostri due precedenti direttori esecutivi – ha spiegato Francesca Avanzini, la portavoce dell’Efsa – Era una persona molto conosciuta qui da noi e siamo tutti in apprensione per lei”.

Patricia Rizzo in una immagine dalla bacheca Facebook

Patricia Rizzo in una immagine dalla bacheca Facebook

Per Patricia Rizzo, 48 anni, la famiglia aveva pubblicato un appello su Facebook: la funzionaria Ue prendeva normalmente la linea della metropolitana dove è  avvenuta la strage in prossimità della stazione Schumann. Di lei non si sono più avute notizie da quando è uscita di casa,  Le operazioni di riconoscimentod delle vittime delle stragi di Bruxelles sono rese complicate dalle condizioni in cui si trovano i corpi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *