Mafie, affari e vent’anni di appalti: M5S in piazza
per la Notte della trasparenza

10/2/2016 – “Notte della Trasparenza. Contro le mafie luce su 20 anni d’appalti a Reggio Emilia“. E’ questa l’iniziativa di mobilitazione e  informazione civica promossa dal Movimento 5 Stelle per sabato 13 febbraio dalle 18 alle 21 in Piazza Casotti a Reggio Emilia. Iniziativa col del  movimento nazionale, a conferma che Beppe Grillo non intende mollare la campagna per mettere all’angolo il Pd a Reggio Emilia.  I Cinque Stelle hanno deciso di inondare il Comune con una massa di accessi agli atti per far luce su venti anni di appalti e scavare nei rapporti tra amministrazioni, mondo degli affari, professionisti reggiani e  costruttori calabresi, anche in relazione a oncessioni, piani, lavori assegnati a impresari poi incappati in inchieste di ndrangheta. La Notte della Trasparenza ha al centro la richiesta di istituire una commissione  di accesso antimafia al Comune di Reggio.

I parlamentari 5 Stelle annunciano che “dalle 18 alle 21 di sabato si alterneranno parlamentari, consiglieri regionali e consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle per parlare e spiegare i motivi per cui si propone una Commissione d’accesso antimafia presso il Comune di Reggio Emilia, per  far luce su  20 anni di appalti su cemento e rifiuti nel capoluogo emiliano , oltre alla convocazione in antimafia di tutti i protagonisti di questa stagione politica vissuta all’insegna della sottovalutazione del problema mafie: Graziano Delrio, Antonella Spaggiari, Luca Vecchi e la moglie Maria Sergio dirigente all’urbanistica per dieci anni sotto Delrio, e tutti gli assessori all’urbanistica”.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *