Ritorno al futuro: i ladri “segnano” le case da derubare, in più scattano foto
I Carabinieri ai cittadini: “Occhi aperti, e chiamateci subito” Il codice completo

 

Il codice dei segni sui citofini (CLICCA SULLA FOTO PER INGRANDIRE)

Il codice dei segni sui citofini (CLICCA SULLA FOTO PER INGRANDIRE)

21/2/2016 – Strani “segni” vicino ai campanelli, sui citofoni o sulle cassette della posta sono apparsi nei giorni scorsi in alcune abitazioni di Reggio Emilia. Una specie di ritorno al futuro: un codice di segni per indicare le case da derubare spopolava decenni fa.  La differenza è che oggi i manigoldi scattano foto con lo smartphone e le inviano ai complici incaricati del colpo.

In un’occasione – segnala il comando provinciale Carabinieri – un cittadino ha chiamato il 112 per avvisare della condotta di una donna che aveva “segnato” un citofono e scattato alcune foto di una casa abitata da un’anziana.

L’immediata verifica di una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile ha consentito di appurare che il triangolo disegnato nel citofono era un segno per indicare “casa abitata da donna sola”, cosa peraltro corrispondente al vero.

L’intervento ieri poco dopo le 20 nella frazione reggiana di Gavasseto, dove un cittadino aveva notato la presenza di una donna all’esterno di un’abitazione abitata da un’anziana. In particolare veniva vista “segnare” il citofono (poi si scoprirà, appunto, il triangolo) e scattare alcune foto, per poi dileguarsi. Dopo aver provveduto a cancellare il il segno convenzionale, i Carabinieri hanno avviano controlli a tappeto allo scopo di verificare la presenza di altri segni e quindi di aree potenzialmente esposte ai raid furtivi.

I Carabinieri i cittadini sono invitati a chiamare il 112 dei Carabinieri qualora in maniera autonoma rilevino dei segni sospetti come avvenuto a Gavasseto dove grazie alla collaborazione di un cittadino probabilmente è stato sventato un colpo ai danni di un’anziana.

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. aspettarli a casa.. Rispondi

    22/02/2016 alle 17:35

    MASSACRARLI.
    Politicaly correct..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *