Pulisce la casa protetta e nella pausa caffè ripulisce il conto dell’infermiera. Denunciata donna di 35 anni

28/2/2016 –  Oltre a pulire gli ambienti di una casa protetta, nella Bassa Reggiana, si soffermava anche sul portafoglio di un operatrice socio sanitaria prelevando la carta bancomat: poi la rimetteva a posto dopo aver provveduto ad alleggerirle il conto alla sua vittima. Protagonista della vicenda una donna delle pulizie di 35 anni di Boretto, al lavoro nella struttura e denunciata a piede libero dai Carabinieri con l’accusa di furto aggravato e indebito utilizzo di bancomat.

La donna aspettava che la vittima si assentasse per la pausa caffè, sottraeva il bancomat dal portafoglio dove incautamente era stato lasciato scritto il pin e si recava preso un vicino sportello prelevando contante: 1.300 euro in tre giorni. Cosa che ha spinto la vittima a presentare denuncia, convinta che le avessero clonato la carta. L’analisi dei filmati ripresi dalla videosorveglianza dello sportello dove sono stati effettuati tutti i prelievi, ha invece condotto i carabinieri a individuare  nella 35enne l’autrice della grassazione. La donna ha confessato di aver prelevato i 1.300 euro.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *