Baldi: “Reggio Children potrebbe diventare il Mit dell’infanzia , con migliaia di studenti stranieri in città”

di Carlo Baldi

9/2/2016Di fronte alla vicenda del marchio di Reggio Children, mi rammarica che non si riesca a trovare un accordo con l’Università per fare di Reggio il centro mondiale della formazione per l’infanzia. carlo baldi reggio emilia

Ne abbiamo parlato più volte, dall’estero ci chiedono di organizzare corsi di laurea specifici in inglese con il marchio Reggio Children, di predisporre college per studenti stranieri che verrebbero in gran quantità , dando una svolta alla nostra città. Ma manca una classe politica che sappia coordinare una simile iniziativa e si svende il marchio e quindi le prospettive della stessa città. Con Reggio Children università Reggio potrebbe diventare il M.I.T. dell’infanzia: corsi di laurea, fiere specifiche per i prodotti delle scuole primarie, case editrici specifiche, architetti specializzati, ricercatori e studiosi dei problemi dell’infanzia,  ed ancor più 2-3000 giovani studenti stranieri che farebbero compiere un salto di qualità al centro storico.

 

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Gianfry Rispondi

    10/02/2016 alle 01:23

    Baldi ha perfettamente ragione.
    Abbiamo ancora una Giunta a RE?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *