Conad inarrestabile! Sbanca Cantù 3-1 e vola al 5° posto

La gioia di Cetrullo.

La gioia di Cetrullo.

28/02/2016 – (Daniele Petrone e Carlo Codazzi) – Il dieci in pagella per il Volley Tricolore arriva a Cantù. Un’altra superba vittoria, la decima nelle ultime undici gare e la settima consecutiva. Una marcia che pare inarrestabile quella della Conad di Luca Cantagalli che sta compiendo un vero e proprio miracolo. Dall’ultimo posto di tre mesi fa al quinto posto di oggi coi playoff sempre più vicini all’ipoteca. Dopo Siena e Potenza Picena un altro scontro diretto conquistato, altri 3 punti messi in tasca e una consapevolezza sempre più forte di potersela giocare davvero con tutti. Magari anche con la capolista Vibo Valentia che sabato prossimo arriverà al PalaBigi e la corona da regina dovrà guadagnarsela a denti stretti.

Reggio ha sbancato il Pala Parini, il fortino della Cassa Rurale e l’ha superata in classifica andando a prendersi il 5° posto in solitaria. A 1 solo punto dalla quarta piazza, complice la battuta d’arresto di Civita Castellana ad Ortona, e a soli 3 punti da Tuscania che è volata al 3° posto.

Quella con la Casssa Rurale è stata una gara tirata con qualche rilassamento di troppo, forse, per Reggio che col suo potenziale avrebbe potuto vincere con meno fiatone, ma al di là del terzo set vinto dai canturini la superiorità reggiana è stata netta con Cetrullo (19 punti), Dolfo (11 punti) e Tondo (12 punti) sugli scudi.

Che fosse una partita importantissima dal punto di vista della classifica lo si è notato anche dal pubblico di casa del Pala Parini accorso numeroso con palloncini, striscioni e coreografie biancoverdi, i colori sociali storici della Libertas Brianza Cantù.

La gara è cominciata subito con due errori in battuta da ambedue le parti: 1-1. Poi due grandi attacchi di Cetrullo che ha dimostrato di essere subito in palla e un super muro di Tondo (che oggi festeggiava le 100 partite in serie A) e via al 2-5 per la Conad. Reggio ha mantenuto 3 punti di vantaggio costanti nel primo set grazie a una buona ricezione e con Cetrullo e Silva in grande spolvero: 8-11. Il Volley Tricolore a muro era impenetrabile e Silva aveva ottime percentuali d’attacco: 8-14, con un bel break ha provato a scappare la Conad! Si è rifatta sotto a -3 Cantù (12-15) e coach Cantagalli  ha chiamato il primo timeout per i suoi per evitare cali di tensione. E così, al rientro sul parquet Cetrullo e capitan Tondo con un ace hanno piazzato il 12-17. I padroni di casa non hanno mollato con Preti che ha cominciato a bombardare, poi però un errore in battuta ha spezzato la serie positiva: 16-19 per Reggio. Poi, con astuzia Silva e con forza Tondo hanno regalato il 17-21. Poi Cantù si è portata a -2, ma Tondo ha scacciato la paura: 19-22. E ancora Cetrullo ha messo a terra su un servizio confezionato con maestria da Marchiani il punto del 21-23. Reggio ha guadagnato il set-ball su un errore avversario, ma un clamoroso muro di Krolis ha portato Cantù a una sola lunghezza: 23-24 e set riaperto. Cantagalli ha richiamato i suoi all’ordine e Dolfo non ha tradito con un diagonale imprendibile: 0-1 per Reggio!

Il secondo set si è aperto con una splendida azione di Marchiani che ha alzato dietro, finta di Benaglia e Dolfo dalla seconda linea ha sparato a terra. Poi un mani-fuori di Cetrullo sul muro canturino e Reggio a condurre con grande dimostrazione di forza, sulla scia di inizio primo set: 2-6. Marchiani in regia variava molto il gioco servendo per Cetrullo e Dolfo entrambi con la mano calda. Benaglia è andato a segno con 2 punti e Reggio ha provato a prendere il largo: 4-10. Coach Della Rosa ha provato a scuotere i suoi, ma Tondo di precisione è andato a segno sul servizio, Cetrullo ha trovato un pertugio impossibile e Benaglia ha murato: 6-13 e +7 per la Conad. Provava a rosicchiare qualcosa Cantù sul gap, ma per farlo doveva inevitabilmente forzare qualche giocata e Reggio ne ha approfittato: 9-17. Straordinario Cetrullo che portava i suoi quasi a doppiare Cantù sul parziale: 10-19. Dolfo con 2 punti consecutivi allungava ancora per il Volley Tricolore: 14-21. Cantù trovava un break pazzesco che riapriva un set che sembrava chiuso: 19-22! Reggio si è rilassata troppo sul largo vantaggio e Cantagalli ha chiamato i suoi a rapporto. Una mossa che raffreddava la serie positiva dei padroni di casa che al servizio hanno sbagliato: 19-23. Poi capitan Tondo è andato a guadagnarsi perlomeno tre set point: 20-24. Cantagalli ha messo dentro il kangaroo Douglas-Powell che ha chiuso il set con una bordata sul parquet: 0-2 per la Conad!

La Conad voleva chiuderla subito col minimo sforzo, ma Cantù era coriacea e voleva accorciare per riaprire il match. Il terzo set è iniziato sul filo dell’equilibrio: 2-3 per Reggio. Poi per i padroni di casa una bruttissima tegola: Alessandro Preti, uno dei giocatori più forti di Cantù, è caduto male e si è infortunato seriamente ad una spalla. Costretto ad uscire dal palazzetto in barella, applausi di incoraggiamento del Pala Parini per Preti. Nonostante la defezione, Cantù ha ritrovato mordente e sul parquet è stata battaglia: 5-6 per Reggio. Con Tiozzo e Krolis, i canturini hanno ribaltato il parziale, ma Cetrullo ha pareggiato subito: 9-9. Si è lottato sempre sul filo dell’equilibrio: 13-13. Cantù ha trovato il primo vero piccolo allungo: 16-13. Il Pirata Benaglia ha spezzato il break e accorciato il gap: 16-14. Un errore di Cantù e un muro del neo entrato Kody hanno portato la Conad a -1: 17-16. L’inerzia propendeva dalla parte dei padroni di casa che centravano un altro break portandosi a +4: 20-16. Kody provava a scuotere la Conad che grazie ad un errore di Krolis dimezzava lo svantaggio sul 20-18. Ancora il puma camerunense a metter giù una legnata delle sue: 20-19, reazione di carattere del Volley Tricolore. Ancora un super Kody (impatto eccezionale nella gara il suo) e una bordata fuori di Tiozzo hanno permesso alla Conad di riagguantare il pari: 21-21! Ma due piccoli errori, millimetrici, di Reggio riportavano sopra Cantù: 21-23 e fase cruciale del terzo set. Una chiamata dubbia dell’arbitro su un palleggio falloso di Marchiani e un mani fuori trovato da Krolis regalavano il set a Cantù che riapriva la partita: 1-2.

In avvio di quarto set, Reggio ha sputato fuori la rabbia per il precedente set perso ed è andata subito sullo 0-3. Cantù è stata stordita dall’avvio sprint della Conad e si è innervosita un po’ oltre a commettere qualche errore di troppo, Reggio ne ha approfittato ed è volata a 1-6. Reggio allungava sul +7 con uno straordinario muro solitario di Cetrullo: 2-9. Benaglia ha centrato 1 ace e Tondo prima con un pallonetto d’astuzia, poi con una palla contesa a rete messa giù nel campo avversario hanno portato ancora la Conad a fuggire sul parziale: 4-13. Ancora una volta Marchiani confezionava una palla d’oro per Dolfo che la sbatteva sul muro con la carambola che è finita fuori, poi due errori di ricezione e attacco di Cantù hanno spinto Reggio sul +11: 6-17. Set in pugno. Tondo e Dolfo, straordinari, dimostravano la grande prova di forza nel quarto set da parte della Conad: 8-20! Dolfo e Cetrullo continuavano a martellare e Reggio ha compiuto un altro grande passo verso la vittoria: 10-22. La superiorità della Conad era magistrale e a chiudere la sfida ha provveduto il kangaroo-killer Douglas-Powell: 1-3! Braccia al cielo e un’altra fantastica vittoria per la Conad!

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *