In Borsa un altro bagno di sangue: Landi Renzo di nuovo sotto attacco (-8,48%) . Banco Popolare -8,87, Credem -4,22, Bper -2,17%

9/2/2016 – Altra giornata terribile per Piazza Affari che ha fermato le perdite – si fa per dire – a -3,21% con l’indice Ftse Mib sceso sotto quota 17 mila punti. E oggi, a differenza di ieri quando era stato in assoluto il miglior titolo del listone milanese, nuovo crollo per Landi Renzo: -8,48 col titolo a 40 centesimi, un decimo del valore originario di quotazione. Male anche le banche di interesse reggiano: Banco Popolare -8,87%, Unicredit -7,9%,  Credem -4,22% a 5,105 nel giorno della call conference di Bizzocchi che ha illustrato al mercato i buoni risultati del 2015.

Vista la giornata invece non può lamentarsi troppo Bper -2,7% a 3,88 euro (proprio oggi l’istituto modenese-reggiano ha comunicato ai correntisti, causa perdurare della crisi economica, la riduzione del tasso di interesse creditore dallo 0,1% allo 0,0015% , in pratica un interesse quantistico sulle somme depositate).

Da segnalare la tenuta relativa del titolo Iren, che contiene l’attacco chiudendo a -1,46% per un valore di 1,281 euro.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *