Il Rotary compie 111 anni
I service per l’Hospice, la Cri di Scandiano, le scuole di Guastalla e il defibrillatore di Q. Castella

19/2/2016 – Il 23 febbraio il Rotary International compie 111 anni.  I Club dell’Area Emiliana 1 – Reggio Emilia, Guastalla, Reggio Emilia Val di Secchia, Reggio Emilia Terra di Matilde – hanno scelto di celebrare il Rotary Day con la realizzazione di alcuni Service a favore delle Comunità nelle quali operano.

In particolare, il Rotary Club Reggio Emilia conferma il proprio sostegno alle associazioni che operano a favore delle fasce sociali più deboli, e rinnova la donazione all’Hospice Madonna dell’Uliveto con un contributo per l’acquisto di due pompe infusionali per la terapia del dolore, oltre alla fornitura per sei mesi di telini morbidi per detergere il viso dei pazienti.

Il Rotary Club Guastalla, in occasione del “Concorso Letterario Ginetto Tosi”, dedicato quest’anno al tema della Pace – che coinvolge gli studenti delle ultime classi di ciascun ordine scolastico nello svolgimento di un tema  scelto dagli insegnanti di lingua italiana – assegnerà, in aggiunta ai premi originari, tre “Premi speciali Rotary per la Pace” al primo classificato di Scuola Primaria, Secondaria e Superiore.

Il Rotary Club Reggio Emilia Val Di Secchia dona attrezzature e materiali necessari per le attività di primo soccorso alla Croce Rossa-Comitato di Scandiano e, con il patrocinio del Comune di Scandiano, sostiene l’organizzazione di due serate-lezioni dimostrative (18 febbraio e 3 marzo, presso la Sala Convegni dell’Hotel Boiardo di Scandiano) dedicate alle manovre salvavita in età pediatrica e alle manovre di rianimazione cardiopolmonare nell’adulto con uso di defibrillatore.

Il Rotary Club Reggio Emilia Terra Di Matilde dona alla Comunità di Quattro Castella un defibrillatore, il primo installato nel Comune, che sarà collocato nell’area del Giambellino al servizio della scuola elementare, della materna “Vannina Saracchi”, dell’oratorio, dei campi da tennis e degli esercizi pubblici. La cerimonia di consegna si terrà sabato 12 marzo alle ore 11.

Il Servizio all’umanità è la pietra angolare su cui si fonda il Rotary. Paul Harris, il suo fondatore, oltre cento anni fa scrisse: “L’amicizia rotariana non è fine a se stessa: il Rotary non è un club di amici! E’ una continua ricerca dei migliori partner per produrre effetti razionali e concreti sulla vita della Comunità e deve scaturire dalla stima reciproca e dal piacere di lavorare insieme”.

Oggi sono oltre 34.000 i Rotary Club presenti in quasi tutte le nazioni del mondo, ai quali sono associati oltre 1.200.000 rotariani. Il Distretto 2072 del Rotary, che comprende i territori di Emilia Romagna (tranne la provincia di Piacenza) e la Repubblica di San Marino, dal 1° luglio 2015 è guidato dal Governatore Paolo Pasini ed è composto da 51 Club ai quali sono associati oltre 3.000 rotariani.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *