Minacce e botte continue alla madre: arrestato ragazzino di 16 anni
L’appello della polizia; “In situazioni del geere chiedete subito aiuto”

7/2/2016 – Un ragazzino di 16 è stato arrestato per aver picchiato e rapinato la madre, ed ora si trova sotto custodia in una comunità. Ilo tribunale dei Minori di Bologna, sulla base della denuncia presentata dalla Polizia di Reggio Emilia ne ha ordinato l’arresto dopo che a seguito della richiesta di aiuto dei genitori (il padre è gravemente malato) è venuto alla luce una situazione  famigliare di proporzioni drammatiche, che ha imposto l’allontanamento del giovanissimo dalla famiglia.

Secondo la ricostruzione effettuata dagli uomini della Squadra Mobile, la mamma era perseguitata con minacce, maltrattamenti e botte, sino alla rapina per prendere pochi spiccioli dalla borsetta. A quantosi è appreso, il dramma andava avanti da tempo in una situazione famigliare insostenibile che tuttavia i genitori hanno sopportato in silenzio cercando di risolvere i problemi tra le mura di casa.

Ma all’ennesima aggressione particolarmente violenta non ce l’hanno più fatta e hanno chiamato il 113.  Ma anche all’arrivo delle Volanti il ragazzo anzichè calmarsi ha continuato a picchiare la madre. Da qui la denuncia d’ufficio e l’allontanamento dell’adolescente.

Dopo questo caso, particolarmente drammatico ma purtroppo non l’unico, il capo della Squadra Mobile di Reggio Emilia Guglielmo Battisti ha lanciato un appello: “In situazioni del genere, non aspettate che sia troppo tardi. Ma chiedete aiuto”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *