Autista di Seta guidava con la patente scaduta e senza abilitazione: chi ha dormito all’azienda trasporti?

20/2/2016 – La Polizia Stradale di Reggio Emilia ha avviato controlli a tappeto sul trasporto passeggeri: autobus, pullman,  servizi di noleggio, taxi. E dopo aver riscontrato numerose irregolarità anche, incredibilmente, nel trasporto dei bambini con gli scuolabus, ha deciso di passare al setaccio le documentazioni amministrative degli appalti assegnati dai comuni reggiani.

La Polizia Stradale ha comunicato che le verifiche coinvolgono tutte le amministrazioni  “per accertare a quale titolo e con quali mezzi alcune aziende stessero operando nel territorio, perchè in sede di verifica i vari autisti non erano stati in grado di esibire agl iagenti della Polstrada la necessaria documentazione utile a dimostrare la titolarità del servizio svolto”.

L’operazione scattata giovedì mattina sulle strade, al terminal di piazzale Europa e alle fermate tai  della storione storica e della Mediopadana è solo l’inizio, come ha specificato il comandante della Polstrada di Reggio Emilia Fabio Polichetti, per rendere “maggiormente sicura la circolazione delle persone sui mezzi pubblici nel territorio dell’intera provincia”, tanto più che sono emerse situazioni preoccupanti.

Ha del surreale  la scoperta, durante un controllo operato a Viano, di un autista di Seta che da mesi guidava autobus carichi di passeggeri con la patente scaduta e con i documenti di abilitazione al trasporto passeggeri scaduti anch’essi da due anni. Viene da chiedersi se all’azienda trasporti chiudono entrambi gli occhi. Anche l’altra mattina l’autista era alla guida di un pullman carico di studenti. Ora non potrà più mettersi al volante sino a quando non avrà passato le abilitazioni, comunque Seta – che ha presentato le proprie scuse agli utenti – ha annunciato un procedimento disciplinare.

Ma non è l’unica irregolarità riscontrata nel blitz della Stradale: sanzioni anche per i mezzi della Autoservizi Meridionali, A Viano e a Rubiera sono stati fermati due scuolabus con le cinture di sicurezza non in efficienza, perchè inutilizzabili dai bambini. Un altro scuolabus in servizio a Rubiera aveva un pneumatico fortemente lesionato. Numerosi, nel complesso, i mezzi delle diverse società sanzionati per la mancanza dei martelletti frangi cristalli (che purtroppo vengono “prelevati” di continuo) e delle cassette di pronto soccorso.

Ieri mattina su Facebook il sindaco di Rubiera Cavallaro ha assicurato  che già alle 8 i vigili avevano ricontrollato tutti gli scuolabus e che le cinture di sicurezza erano in efficienza.

 

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Ivaldo Casali Rispondi

    20/02/2016 alle 23:13

    A Rubiera la Polizia Stradale ha sanzionato due scuolabus con le cinture non in efficienza e uno con un pneumatico non conforme, mentre il Sindaco di Rubiera assicura(!)che tutti gli scuolabus erano regolari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *