La cena non gli piace, operaio
si lancia sul padre con una mannaia

7/2/2016 -Dopo la mamma presa a botte, ecco il papà inseguito con la mannaia. Fanno riflettere sullo stato dei rapporti famigliari due situazioni venute alla luce  a Reggio Emilia: prima l’arresto da parte della polizia su ordine di un tribunale dei minori di un ragazzo di 16 anni, ora sotto custodia in comunità, per aver perseguitato la madre con botte e minacce sino a rapinarla di pochi spiccioli; poi il caso incredibile, avvenuto ieri a tarda sera, di un giovane di 25 anni che ha aggredito il padre con una mannaia  perchè  la pasta al sugo preparata dal genitore non era di suo gradimento.

Il fatto è avvenuto ieri sera intorno alle 22 in un’abitazione del centro storico di  Reggio Emilia: un operaio di 25 anni si è armato di una mannaia e ha cercato di colpire il padre dopo averlo coperto d’insulti perchè la cena che gli aveva fatta trovare (un piatto di pasta al sugo) non andava bene. fortunatamente il genitore è riuscito a spingere e a far cadere il figlio a terra,  prima che la mannaia si abbattesse su di lui.  Quindi la fuga in strada dell’uomo sconvolto, che è stato raggiunto  da una pattugli dei carabinieri  del Nucleo Radiomobile di Reggio Emilia. Sebbene disarmato, il figlio è uscito di casa e ha aggrediva anche i Carabinieri, che lo hanno bloccato a fatica e arrestato. Le accuse sono per il momento minaccia aggravata al padre, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: ma la Procura potrebbe individuare altre ipotesi ben più gravi a suo carico.

La pattuglia intervenuta quando ha incrociato per strada il genitore in fuga, che li ha avvertiti di quanto era avvenuto poco prima. Negli stessi istanti è arrivato anche il figlio della vittima che evidentemente aveva perso il lume della ragione e  ha aggredito  i Carabinieri a calci e pugni: uno dei militari è dovuto andare al Pronto soccorso, dove lo hanno curato per lesioni guaribili in 4 giorni. Nell’abitazione i Carabinieri hanno sequestrato la mannaia usata dal ragazzo contro il padre: l’attrezzo da macellaio era per terra.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *