La Grissin Bon espugna il Pianella di Cantù, aggancia l’Armani Milano e torna in testa alla classifica.

31/01/2016 – (Carlo Codazzi) – Sofferta ed importante vittoria della Grissin Bon contro l’Acqua Vitasnella battuta 70-74 al Pianella. Successo fondamentale per la classifica perché i biancorossi hanno nuovamente raggiunto Milano in vetta alla serie A approfittando del ko inferto all’Armani da Avellino al Forum (è caduta l’imbattibilità casalinga dell’Armani in campionato che durava da 3 anni!).

L’avvio di gara è stato di marca biancorossa: 4-10 dopo 6’ di gioco. Poi Cantù ha alzato l’intensità difensiva ed è rientrata con 2 canestri di Fesenko da sotto che hanno decretato il 15-16 di fine 1° quarto. L’intensità difensiva e l’aggressività di Cantù si è accentuata nella seconda frazione in cui la Reggiana si è aggrappata ad un superlativo De Nicolao sempre più leader in regia. Il play biancorosso ha segnato 9 punti quasi consecutivi che hanno permesso agli uomini di Menetti di arrivare alla pausa lunga sotto, ma ancora in partita: 35-31 sul tabellone per la Vitasnella.

Contro break biancorosso nel 3° quarto con Della Valle a trascinare i suoi alla rimonta e al sorpasso. Inerzia del match girata sul fronte ospite grazie ad una difesa molto chiusa organizzata da Menetti che ha schierato una zona 2-3 perfettamente modellata sull’attacco canturino che si è arenato. Sorpasso e massimo vantaggio della Grissin Bon che si è portata sul 44-53 a proprio favore chiudendo di fatto lì il match perché la truppa di coach Bazerevich non riuscirà più ad attaccare con profitto. Il 3° parziale è stato appannaggio di Reggio che ha segnato un break di 10 p. (17-27) assolutamente decisivo ai fini del successo finale. Ultimo quarto giocato in controllo dagli uomini di Menetti che hanno difeso con i denti il vantaggio facendosi rosicchiare soltanto 2 p. dai padroni di casa (18-16 per Cantù il punteggio della 4^ frazione di gioco). Sugli scudi De Nicolao, Della Valle (17 p., miglior  marcatore della Grissin Bon) e Golubovic. Da sottolineare che i grissini hanno vinto su un campo a loro tradizionalmente indigesto dopo aver giocato, in settimana, un duriassimo incontro di Eurocup (vinto con il Trabzonspor ndr) e dopo aver subito il forfait di Veremeenko (assenza pesantissima che si è aggiunta a quella altrettanto pesante, ma ormai cronica di Kaukenas).  Ai padroni di casa non è bastato un buon Heslip (top scorer del match con 18 p.) e un discreto Fesenko (15 p.) che ha perso il ritmo nella ripresa. Tra 3 giorni derby “italiano” di coppa contro Trento, al PalaBigi, per la Grissin Bon che si giocherà l’accesso agli ottavi di Eurocup.

TABELLINO

ACQUA VITASNELLA CANTU’ – GRISSIN BON REGGIO EMILIA  70-74

Parziali:          15-16; 20-15; 17-27; 18-16.

Progressivi:  15-16; 35-31; 52-58; 70-74.

CANTU’:  Ukic  5, Abass  12, Johnson 12, Fesenko 15, Hodge 8, Heslip 18, Wojciechovski, Tessitori. N.e: Zugno, Cesana. Allenatore. Bazarevich Sergey.

GRISSIN BON: Aradori  7, Polonara  8, Della Valle 17,  Gentile 4, Golubivic  10, Lavrinovic  9,  , De Nicolao  15, Strautins, Silins 4. N.E. Lever. Allenatura: Massimiliano Menetti.

Arbitri: Carmelo Paternico’,  Gabriele Bettini,  Michele Rossi.

NOTE: TIRI DA 2: CANTU’ 17/36 (47,2%); REGGIO E.  18/40 (45%) ; TIRI DA 3: CANTU’9/25 (36%), REGGIO E. 8/28 (28,6%); TIRI LIBERI: CANTU’ 9/12 (75%), REGGIO E. 14/16 (87,5%); PALLE  PR/PP: CANTU’.  PR  4 PP 13; REGGIO E. PR 3 PP 9.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *