Giallo ai Teatri, mail violata: il capo ufficio stampa Mario Vighi ha querelato il “corvo” della lettera contro Gherpelli

13/1/2016 – Il capo ufficio stampa de I Teatri di Reggio Emilia, Mario Vighi, ha presentato querela contro ignoti, questa mattina in Questura, per la lettera del “corvo” controla proroga del direttore generale Giuseppe Gherpelli, che qualcuno ha firmato col suo nome violando la sua casella di posta elettronica.

La lettera è arrivata ieri mattina alle ore 9,28 ad alcuni consiglieri di opposizione, con  partenza – appunto – proprio dalla mail del giornalista. Vighi ha già chiarito che la lettera non è sua, che qualcuno ha usato illegalmente il suo nome ed è entrato a sua insaputa nella posta.

A questo punto scatteranno indagini telematiche per cercare di individuare il “corvo”: non è escluso che sia entrato fraudolentemente nel server dei teatri, o che sia ventuo in possesso in qualche modo della password di Mario Vighi.
La lettera sostiene che il sindaco avrebbe prorogato per due anni l’incarico a gherpelli, che è in pensione, violando le norme del decreto Madìa che proibiscono gli incarichi a dipendenti messi in quiescenza, salvo che per un solo anno e a titolo gratuito. Ambienti del Comune, invece, affermano che la decisione del sindaco Vecchi e della Giunta sarebbe legittima, in quanto il contratto di Gherpelli è “a progetto”. Sul caso, la consigliera Cinzia Rubertelli ha presentato un’interrogazione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *