Energumeno georgiano manda all’ospedale due addetti del supercoop di via Sani: arrestato per rapina

9/1/2016 – Ennesimo episodio di violenza in zona stazione a Reggio Emilia. Teatro di una  brutale aggressione  il supermercato Coop di Via Sani: due dipendenti sono finiti in ospedale  per la furia di un georgiano di 35 anni, ora in carcere, sorpreso rubare bottiglie di superalcolici.

Con l’accusa di rapina i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio Emilia nella serata di ieri hanno arrestato un georgiano dal cognome impronunciabile, Zviadi SHASHVIASHVLLI residente a Reggio Emilia, non nuovo ad analoghi  episodi di violenza nel capoluogo reggiano. I due addetti alla vigilanza del supermercato se la caveranno con alcuni giorni di prognosi per le contusioni riportate a seguito della condotta violenta dedll’energumeno.

Rapina e aggressione sono avvenuti ieri alle 17:   l’uomo ha sferrato un pugno al sorvegliante che lo aveva bloccato mentre rubava, poi ha preso a schiaffi un suo collega e infine per fuggire ha  estratto un ago di siringa minacciando i due che comunque riuscivano a bloccarlo e consegnarlo ai Carabinieri, nel frattempo arrivati sul posto. Sotto gli abiti l’uomo aveva nascoste 4 bottiglie di superalcolici appena sottratte dagli scaffali.  I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio Emilia stano analizzando ora le telecamere del supermercato per identificare un complice riuscito a fuggire prima che l’arrestato venisse fermato.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *