Delitto Barani: Lamberto Alberti, condannato a 16 anni, dovrà risarcire oltre 700 mila euro
“Ma quell’omicidio era evitabile”

10/1/2016 – Il giudice di Reggio Emilia ha riconosciuto un maxi risarcimento da oltre 700 mila euro ai famigliari di Umberto Barani, investito e ucciso volontariamente a Castelnovo Sotto nell’agosto 2013  da Lamberto Alberti che poco prima aveva speronato l’auto del figlio di Barani, Mauro, finito in un fosso e rimasto ferito.

Il risarcimento in sede civile fa seguito alla condanna penale di 16 anni e 4 mesi comminata col rito abbreviato nel maggio scorso ad Alberti: il giudice ha riconosciuto la volontà di uccidere. La famiglia Barani è tutelata dallo studio Pagliani di Arceto.

Sulla vicenda prendono posizione il consigliere comunale Daniele Galli e altri due esponenti castelnovesi di Forza Italia, Giovanni Lissandrini e Marco Cabrini che parlano di “eccezionale risultato colto dallo studio dell’avv.  Giuseppe Pagliani e dal suo socio avv. Gianluca Dallari”.

“Lamberto Alberti era un soggetto pericoloso per la comunità castelnovese – affermano -Più volte il consigliere di Forza Italia Daniele Galli segnalò il soggetto all’amministrazione comunale in dibattiti pubblici, privati ed in consiglio comunale. Lo stato di perenne ubriachezza dell’Alberti era noto: lo stanno a dimostrare le continue minacce che egli stesso rivolgeva a incolpevoli cittadini ed episodi di cronaca avvenuti prima dell’omicidio di Barani”.

Tuttavia “l’amministrazione comunale, nonostante l’invito pubblico nostro e del capogruppo in consiglio comunale, non si è costituito parte civile nel processo che ha visto condannare Alberti in via definitiva a 16 anni e quattro mesi di carcere in rito abbreviato, pena divenuta definitiva non essendo stata appellata la sentenza di primo grado”

“In questa vicenda – aggiungono – va anche ricordata anche la nostra raccolta  firme, avvenuta nell’autunno 2013 a Castelnovo di Sotto, che ha dato un giusto risalto ad una vicenda incredibilmente grave, nella quale le responsabilità pubbliche sono lampanti e gravissime. Per fortuna, ripetiamo, grazie al  lavoro svolto dallo studio di avvocati Pagliani- Dallari una persona pericolosa come Lamberto Alberti è stata tolta dalla circolazione. Rimane il dolore per la morte di Umberto Barani, a nostro avviso assolutamente evitabile. Dal canto nostro siamo soddisfatti per l’azione civica intrapresa di concerto con lo studio Pagliani-Dallari che ha raccolto un risultato eccezionale sia nella condanna penale che nel risarcimento civile ai famigliari di oltre 700 mila euro” .   

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *