Cir Food: il quarantenne Giordano Curti nuovo direttore generale

14/1/2016 – Archiviata l’esperienza di Expo 2015 con 4 milioni di visitatori nei propri locali e 23 milioni di euro di fatturato, CIR food di Reggio Emilia è pronta a entrare in nuove aree di business. Per affrontare questa fase di sviluppo, il consiglio d’amministrazione ha affidato il ruolo di Direttore Generale a Giordano Curti, che – sottolinea una nota dell’azienda –  “riferirà direttamente alla Presidente Chiara Nasi”.

40 anni, laureato in Economia e Commercio con specializzazione in organizzazione, dopo un percorso di consulenza legato alle persone e al mercato del lavoro Curti è entrato in CIR food nel 2004 all’interno dello staff risorse umane. Si è occupato inizialmente dell’area sviluppo e formazione del personale, diventando nel 2011 Direttore del Personale e membro della Direzione Generale.

“Nel ruolo di Direttore Generale da gennaio 2016, Curti avrà dunque il compito di affiancare la Presidente di CIR food  in un momento cruciale per l’impresa, forte di una crescita costante negli ultimi 10 anni, culminata con un fatturato 2014 di 507 milioni di euro e 80 milioni di pasti preparati per scuole, ospedali e aziende. Sta per essere ultimato, infatti, il piano strategico 2016-2020, con cui CIR food si appresta a cogliere nuove sfide”.

“La nomina di Giordano Curti a Direttore Generale – ha dichiarato Chiara Nasi – assicura il presidio del management aziendale volto a migliorare la nostra competitività in Italia e non solo. Siamo in una fase di profondi cambiamenti per il mercato e vogliamo continuare a crescere come leader della ristorazione, mantenendo la nostra distintività nel promuovere una nutrizione sostenibile e nel creare opportunità di lavoro”.

In particolare, Curti si occuperà di coordinare il lavoro quotidiano delle direzioni centrali dell’impresa, garantendo il raggiungimento degli obiettivi aziendali e capitalizzando le best practices in modo proficuo. “E’ un grande onore per me assumere questo incarico – ha dichiarato il nuovo direttore generale – Vivo il senso di responsabilità di contribuire al percorso di successo della nostra cooperativa e metterò a disposizione la passione e l’esperienza acquisita in questi anni. Con il contributo e la creatività di tutti sapremo valorizzare la storia e l’identità che da sempre ci caratterizza sul mercato, consapevoli che sono le persone a fare la differenza.”.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *