Brescello paese di Coffrini, Grande Aracri e di un’eroina antimafia: Catia Silva
Domenica 31 manifestazione anti-ndrangheta della Lega Nord

17/1/2016 – La Lega Nord organizza per domenica 31 gennaio una manifestazione a Brescello contro la ndrangheta.

L’annuncia da parte del segretario dell’Emilia, l’avvocato reggiano Gianluca Vinci, all’indomani della richiesta di dimissioni del sindaco Marcello Coffrini avanzata dalla segreteria provinciale del Pd.

La Lega Nord d’altra parte è da anni in prima linea nel contrasto della ndrangheta a Brescello, con la sua segretaria Catia Silva, più volte minacciata anche in pubblico per aver denunciato lo strapotere dei Grande Aracri, che dal 2009 non si stanca di presentare segnalazioni e denunce, e per questo ha subito un vergognoso isolamento politico da parte del Pd.

“Dopo sei mesi di lavoro terminati l’11 dicembre – dichiara Vinci – entro metà febbraio saranno note le considerazioni della Commissione Prefettizia incaricata di verificare l’attività del Comune di Brescello in questi anni ed eventuali illeciti e collusioni. Ieri anche il PD provinciale, da noi incalzato da anni, ha richiesto le dimissioni del Sindaco Marcello Coffrini, che seppur eletto senza simboli di partito, è rappresentanza della Sinistra reggiana”.

Con la manifestazione di domenica 31 – precisa Vinci – “la Lega Nord Emilia vuole dare il proprio appoggio a tutti coloro che lottano contro la ‘ndrangheta o vogliono ribellarsi, al di là del proprio orientamento politico, non vogliamo più che si ripeta una situazione come quella avvenuta solo a metà del 2015, dove un Ordine del Giorno presentato per esprimere sostegno a Catia Silva, da anni vittima di gravi intimidazioni per il proprio impegno nella lotta contro la ‘ndrangheta, è stato bocciato dal PD senza alcuna motivazione, se non quella implicita di essere esponente locale della Lega Nord”.

“Se si vuole sconfiggere la criminalità organizzata sul nostro territorio il PD deve capire che la lotta per la legalità non deve avere colore politico, domenica 31 noi saremo in piazza per tutti”.

 “La situazione cui siamo arrivati – afferma a sua volta il commissario provinciale del Carroccio, Matteo Melato –  testimonia, ancora una volta, che le denunce fatte negli anni da Catia Silva avevano un fondamento. La Lega Nord è stata, è e sarà sempre un movimento anti-mafia che vuole sradicare le infiltrazioni mafiose nei territori. Questa vuole essere una manifestazione aperta a tutti coloro che si ribellano e non rinunciano a combattere per difendere le proprie istituzioni.”

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *