Allarmi a distesa per i botti, mezzanotte di fuoco a Reggio
Donna mette in fuga tre topi d’appartamento a Pratissolo

 1/1/2016 – Superlavoro per Carabinieri e poliziotti reggiani nella notte di Capodanno. Giusto il tempo per un rapido brindisi, cheni centralini del 112 e del 113 sono diventati roventi: in particolare la centrale operativa dei Carabinieri è stata subissata dagli allarmi di esercizi pubblici, aziende ed abitazioni. Soprattutto falsi allarmi dovuti ai botti di Capodanno, ma non solo. Gli uomini del colonnello Buda hanno avuto da fare per allarmi “veri”, in città e in provincia.

Dopo l’ultima rapina del 2015 ai danni di un tassista, il primo tentativo di furto del 2016 è avvenuto  in Via Passerella a Pratissolo di Scandiano dove tre malviventi, poco prima dell’una, hanno cercato di entrare in  un’abitazione. Ma sono stati sorpresi dalla proprietaria che ha chiamato il 112: i banditi si sono dati alla fuga su una Mini Cooper scuao prima dell’arrivo dei militari scandianesi che hanno avviato le ricerche dei ladri riusciti a dileguarsi.

Numerose le liti in locali pubblici e tra famigliari, generati soprattutto dall’uso smodato di alcolici. Molte infine le chiamate al 112 dei cittadini cittadini che si lamentavano per l’esplosione di botti e fuochi d’artificio, ma anche da parte di chi ha voluto fare semplicemente gli auguri ai Carabinieri reggiani.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *