Viola l’obbligo di dimora e va a rubare a Sassuolo. Natale in carcere per un giovane di Casalgrande

26/12/2015 – Lo avevano arrestato in settembre  a Milano per aver rapinato un giovane e per lo spaccio di  una dozzina di dosi di cocaina, era confinato a Casalgrande in attesa del processo, a seguito di un provvedimento restrittivo comminato dal Gip ambrosiano. Ma l’obbligo di dimora si è trasformato in carcere per giovane di 20 anni, che vive nel paese e di cui non è stata resa nota la nazionalità dopo che il titolare di una tabaccheria di Sassuolo lo ha sorpreso a rubare.

Il giovane lo scorso mese di settembre era stato arrestato a Milano per aver, in concorso con altri due complici, rapinato il cellulare a un ragazzo e detenuto ai fini di spaccio dodici dosi di cocaina. Dopo la convalida dell’arresto è stato ammesso a beneficiare  dell’obbligo di dimora che ha però trasgredito andando in altra provincia, quella di limitrofa di Modena, rendendosi responsabile del furto di una quarantina di tagliandi gratta e vinci da una tabaccheria di Sassuolo, venendo riconosciuto dal derubato. Da qui l’ordine di arresto, eseguito dai Carabinieri di Casalgrande alla vigilia di Natale.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *