La Reggiana espugna l’Azzurri d’Italia e piega l’Albinoleffe con un gran gol di Siega

Siega ha appena insaccato con un bel destro al volo: è il gol della vittoria granata (da Tele Tricolore)

Siega ha appena insaccato con un bel destro al volo: è il gol della vittoria granata (da Tele Tricolore)

di Carlo Codazzi

12/12/2015 – La Reggiana ha battuto l’Albinoleffe grazie ad una rete messa a segno da Siega al 15′ del 1° tempo ed è tornata al successo dopo essere rimasta all’asciutto di vittorie per ben 6 partite. La serie negativa sale a 7 se si considera anche il ko casalingo subito dai granata in coppa Italia contro la Spal. Nelle 6 parite di campionato che hanno preceduto il match contro l’Albinoleffe gli uomini di Colombo avevano racimolato la miseria di 3 punti. Il bel destro al volo di Siega ha spezzato la negatività e ridato fiato e slancio alla classifica della Reggiana che ha guadagnato posizioni risalendo, provvisoriamente, al 3° posto. Provvisoriamente perché mancano, al momento in cui scriviamo, ancora 3 partite per completare il programma della 15^ giornata del girone A di Lega Pro. Tra queste gare c’è lo scontro d’alta classifica tra Cittadella e Feralpi Salò che darà indicazioni importanti sulle possibilità di promozione di queste due formazioni. Un pari in questo big match sicuramente non dispiacerebbe a mister Colombo. I granata potrebbero essere scavalcai anche dal Bassano che riceve il Renate penultimo della graduatoria del girone A. Comunque sia la Regia ha fatto un bel passo avanti in una classifica molto corta che vede staccarsi soltanto la capolista (provvisoria) Alessandria a quota 30 p. e il Cittadella che la segue a 1 lunghezza con una partita in meno. I granata sono staccati a quota 24 ma, attualmente, in zona play off.

Finita la crisi dunque per la truppa di Colombo? Troppo presto per poter far un’affermazione del genere, ma la strada intrapresa è quella giusta. La Regia veniva da 2 partite sfortunate in cui ha collezionato solo 1 punticino (sconfitta 1-2 a Cittadella, pareggio a reti banche al Mapei col Pavia), ma mostrato progressi di gioco. Progressi che notati anche questa sera allo standio “Azzurri d’Italia” di Bergamo nei primi 45′ in cui Bruccini (bella la sua prova) e soci hanno messo sotto i padroni di casa segnando dopo un quarto d’oro per merito, come riportato, di Siega che ha battuto al volo, al centro dell’area lombarda, e insaccato di destro un cross al bacio servitogli da Mogos sfuggito sulla corsia di destra a due  avversari. I granata, schierati col 3-5-2 con Pesenti in campo dal 1′ a fianco di Arma in avanti, hanno costruito almeno altre 3 palle gol pulite che hanno visto protagonisti Pesenti, in 2 di queste, e, nella terza, Mogos. Bravissimo nelle circostanze il portiere dell’Albinoleffe Amadori ad opporsi alle conclusioni degli attaccanti di Colombo. Nell’occasione che ha visto Mogos protagonista Amadori ha dovuto ribattere un attimo prima su Arma, poi su Mogos che ha calciato per un tap in a botta sicura da due metri. Prodigiosa anche la parata nella prima occasione capitata a Pesenti. Amadori ha fatto gli straordinari bloccando anche una staffilata da fuori di Bruccini. Due belle deviazioni anche per Perilli, nel 1° tempo, bravo ad opporsi ad una botta dalla distanza di Soncin e ad una deviazione di testa di Magli.

Siega riceve l'abbraccio dei compagni dopo il gol

Siega riceve l’abbraccio dei compagni dopo il gol

Andata al riposo in vantaggio di una rete col rammarico di aver sciupato buone possibilità per mettere in ghiaccio il successo, assolutamente meritato fin lì, la Reggiana è andata in sofferenza nella ripresa in cui l’Albinoleffe ha cambiato spartito con l’innesto sul rettangolo verde di Girardi. Quest’ultimo ha rilevato uno spento Brega, al 57′, ed è entrato in quasi tutte le azioni offensive dei padroi di casa che hanno sfiorato il pareggio in 3 circostanze. Due palloni d’oro sono capitati sui piedi di Soncin che si è presentato solo davanti a Perilli sparando alto nella prima occasione (63′) e centrando in pieno il portiere granata, bravissimo a chiudergli lo specchio in uscita, nella seconda (69′). Al 66′ Pesenti aveva lasciato il campo per Giannone. Perilli si è guadagnato la nomina a “migliore in campo” della Reggiana quando è stato chiamato ad una tempestiva respinta di pugno, al minuto 71, ad anticipare l’incornata di Girardi. Granata in sofferenza fino alla fine, nonostante l’innesto di Bartolomei al 75′ per l’affaticato Maltese (all’88’ è entrato anche Rampi per Mogos), ma la porta dell’ottimo Perilli è rimasta inviolata fino al 95′ (5′ il recupero arbitrale) quando, finalmente, il Sig. Di Ruberto ha emesso il triplice fischio sigillando la preziosissima vittoria della Regia.

Il pari sarebbe stato, forse, il risultato più equo considerato che le due contendenti hanno dominato un tempo ciascuna e che il numero delle palle gol è stato più o meno equivalente. Nel calcio, però, non si vince ai punti ma mettendo in rete il pallone e i granata l’hanno fatto al contrario dell’Albinoleffe. La Regia, inoltre, vantava un certo credito con madama fortuna e l0 ha riscosso, in parte, stasera. La truppa di Colombo per uscire definitivamente dalla crisi dovrà esprimersi come ha fatto nel 1° tempo all’Azzurri d’Italia in cui ha giocato un calcio convincente al contrario della ripresa in cui, come detto dal tecnico granata nel dopo gara, ha avuto “paura di vincere” difettando di personalità. Su questo aspetto Alberto Colombo ha promesso di lavorare molto con la squadra.

TABELLINO

ALBINOLEFFE-REGGIANA 0-1 (0-1 pt)
Marcatore: 15’ pt Siega.

ALBINOLEFFE: Amadori, Vinetot, Mureno (32’ st Kanis), Muchetti,
Gianola, Magli, Calì (37’ st Bentley), Perini, Brega (12’ st Girardi), Soncin
(C), D’Iglio. A disp.: Cortinovis S., Paris, Checcucci, Nichetti, Martino,
Stronati. Allenatore: Marco Sesia.
REGGIANA: Perilli, Spanò, Frascatore, Angiulli, De Biasi, Maltese
(30’ st Bartolomei), Mogos (43’ st Rampi), Bruccini (C), Arma, Pesenti (21’ st
Nolè), Siega. A disp.: Rossini, Sabotic, Castellana, Di Nicola, Ceccarelli,
Loi, Danza, Giannone. Allenatore: Alberto Colombo.

ARBITRO: Sig. Carmine Di Ruberto, Assistenti Sigg. Notarangelo e
Selicato.
NOTE: Ammonito Calì (AL) – Recupero: 0’ pt, 5’ st. – Spettatori paganti 223 – Quota paganti EURO 3.578 – Quota abbonati EURO 3.088 – Incasso totale EUR 6666.

Risultati 15^ giornata Lega pro Girone A

Cuneo-Pordenone          0-1

Pro Patria-Cremonese  1-0

Alessandria-Sud Tirol   2-1

Giana Erminio-Padova 1-2

Pavia-Lumezzane           0-2

Oggi in campo

Pro Piacenza-Mantova h. 15 ; Cittadella-Feralpi Salò h. 15 ; Bassano Virtus-Renate h. 17.30

Classifica Lega Pro Girone A

Alessandria 30 p. – Cittadella* 29 p. – Reggiana, Feralpi Salò* e Bassano V.* 24 p. – Pavia e Sud Tirol 23 p. – Pordenone, Cuneo e Cremonese 22 p. – Padova 21 p. – Giana E. e Pro Piacenza* 18 p. – Lumezzane 16 p. – Mantova* 13 p. – Albinoleffe 11 p. – Renate* 9 p. – Pro Patria 6 p.    *1 partita in meno

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *