Il Natale della Far: concerto alla Emak col violino Vaccari
Folla per i cori dell’Università e della Manzoni

21/12/2015 – La Famiglia artistica reggiana conclude un 2015 particolarmente ricco di iniziative con il terzo dei “Concerti in Fabrica”, programma ispirato all’utopia  del grande Adriano Olivetti, che concepiva i luoghi di lavoro anche come motori di cultura e di crescita personale e tutto campo.

Martedi 22 dicembre, giorno del solstizio d’inverno, alle 16 grande festa degli auguri e concerto alla Emak di Bagnolo: nello stabilimento di via Fermi 4, musiche di Schubert, Karol Szymanowscky e Tschaikowski con Davide Gaspari al violino e Fabio Guidetti al pianoforte.

Un’occasione eccezionale, perchè per la prima volta dopo molti anni sarà suonato in pubblico un prezioso violino realizzato dal liutaio Raffaele Vaccari, strumento acquisito e donato negli anni Novanta  da Carlo Baldi e Werther Badodi alla fondazione Studium Regiense.

I cori dell'Università e della media Manzoni nella chiesa di San Filippo (foto G. Bucaria)

I cori dell’Università e della media Manzoni nella chiesa di San Filippo (foto G. Bucaria)

Da registrare, intanto, il clamoroso successo del concerto di Natale della Far-Studium Regiense con centinaia di persone che Giovedì sera hanno gremito all’inverosimile la chiesa di San Filippo a Reggio Emilia l’attiguo oratorio della Trinità, al punto che molte persone non hanno potuto trovare posto e malincuore hanno dovuto rinunciare alla serata.

Uno scorcio della chiesa di San Filippo, affollata per il concerto di Natale della Far-Studium Regiense

Uno scorcio della chiesa di San Filippo, affollata per il concerto di Natale della Far-Studium Regiense

Un concerto di celebri brani natalizi con un titolo schubertiano, “Mille cherubini in coro“, interpretati da ottanta giovani e giovanissimi del Coro dell’Università di Modena e Reggio Emilia (una realtà ormai conosciuta a livello nazionale) e dal Coro e gruppo strumentale della scuola media Manzoni di Reggio Emilia diretti da Antonella Coppi.  Al pianoforte Luigi Maria Maesano e alle percussioni Lorenzo Battaglia. Applauditissimi l’Halleluja di Cohen che ha aperto il concerto, poi i Mille cherubini in Coro, lacolrale della cantata 147 di Bach, Esta tierra, I love the Lord, Happy Xmas di Lennon e la trionfale Oh Happy Days di Hawkins. Una serata splendida, a dimostrazione che con lo spirito giusto si può arrivare lontano.

Una panoramica ndei cori in S. Filippo (foto G. Bucaria)

Una panoramica ndei cori in S. Filippo (foto G. Bucaria)

 

In primo piano, coriste dell'Università di Modena e Reggio (foto G. Bucaria)

In primo piano, coriste dell’Università di Modena e Reggio (foto G. Bucaria)

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. carlo Rispondi

    25/12/2015 alle 07:53

    Il concerto di Natale in S. Filippo , con 80 coristi, è stato un vero successo.Merito principale della prof.ssa Antonella Coppi, che sta valorizzando la nostra città avendo organizzato il magnifico coro Universitario e quello delle scuola Media Manzoni in collaborazione con altri validi artisti ed insegnanti.
    Carlo Baldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *