Fratelli d’Italia bacchetta Forza Italia: “Smettetela di litigare”. E chiede un tavolo per le elezioni

23/12/2015 – Il Coordinamento Provinciale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, con un comunicato del responsabile del Comune di Reggio Emilia Alessandro Aragona,  “bacchetta” Forza Italia invitandola a superare i contrasti interni e ad unirsi alle altre forze di centro-destra per contrastare la sinistra alle prossime elezioni amministrative che riguarderanno alcuni comuni della provincia reggiana. Aragona, inoltre, invita i vertici dei partiti di area di centro-destra ad un incontro, con lo scopo di costruire un’alleanza politica in vista delle citate elezioni.

Alessandro Aragona

Alessandro Aragona

 

“Prendendo spunto da quanto appreso dai media locali riguardo la situazione di forte contrasti interni in cui versa, attualmente, Forza Italia nella provincia di Reggio Emilia – scrive Aragona –  FDI-AN coglie l’occasione per rinnovare alle forze politiche di centro-destra del territorio reggiano l’invito a formare una coalizione forte e coesa.

Agli amici di Forza Italia  auguriamo di ritrovare al più presto l’unità interna per poter, assieme a FDI-AN, Lega Nord, Ncd e alle altre forze politiche di centro-destra, ricostruire una forte opposizione alla sinistra i cui limiti di governo della nostra città e del nostro territorio provinciale appaiono sempre più evidenti. Tutte le forze politiche di centro-destra unite in coalizione devono tornare ad essere il vero punto di riferimento per l’elettorato che non si riconosce in questa sinistra “renzista” e  falsamente “buonista” che si dimostra sempre più arrogante, antidemocratica e “serva” dei “poteri forti” come  la triste vicenda nazionale che ha visto coinvolti 4 istituti di credito ha chiaramente dimostrato”.

E aggiunge: “Per anni la sinistra ha urlato allo scandalo per il presunto conflitto d’interessi di Silvio Berlusconi per poi, oggi, stroncare sul nascere qualsiasi tentativo atto a fare chiarezza sul presunto conflitto d’interessi che vede coinvolti il Ministro Boschi e lo stesso Premier Renzi nel caso “Banca Etruria”. Per queste ragioni non abbiamo compreso il rifiuto di Forza Italia a votare la sfiducia al Ministro Boschi così come non avevamo condiviso, in passato, il “Patto del Nazareno”. Guardando alla nostra provincia, siamo rimasti delusi dal sostegno prestato da Forza Italia ad alcune liste civiche, con chiari connotati di sinistra, nelle ultime elezioni amministrative che hanno interessato, nei mesi scorsi, alcuni comuni del nostro territorio. Queste scelte hanno disorientato l’elettorato di centro-destra a livello nazionale contribuendo a consegnare il paese alla sinistra e al caos e a livello locale a rafforzare il potere esercitato dal Pd nel nostro territorio.

Il Coordinamento Provinciale di FDI-AN crede fortemente nella costruzione di una destra seria, onesta, plurale, dentro la quale nessuno vanti rendite di posizione e dove siano imprescindibili la democrazia interna e la rappresentanza dal basso. A Reggio Emilia e provincia desideriamo costruire questa destra assieme ai nostri alleati naturali, vale dire Lega Nord e Forza Italia che, siamo certi, riuscirà a trovare presto unità interna e coerenza di programma politico nei confronti degli ideali che sin dalla sua costituzione l’hanno animata”.

Aragona conclude proponendo agli azzurri e alla Lega Nord: “un incontro comune da programmarsi dopo le festività per preparare insieme la sfida alla sinistra nelle prossime elezioni amministrative che interesseranno alcuni comuni della provincia reggiana”.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *