Dopo nove anni torna a crescere la spesa alimentare
Reggio Emilia 16ma nella classifica dell’export

7/12/2015 – Le eccellenze gastronomiche nostrane sulle tavole a Natale, in tutta Europa e nei quattro continenti.  Dopo nni di depressione, per la prima volta segnano bel tempo i dati diffusi da Lapam Confartigianato sull’artigianato alimentare e sul made in Italy: anche il territorio reggiano figura tra le “locomotive” che trascinano il ritorno alla crescita della spesa alimentare dopo nove anni.

Reggio Emilia, infatti, si colloca (con 305 milioni e una percentuale del 2,1%)  al sedicesimo posto nell’export del settore tra le province italiane.

Una propensione all’export doppia rispetto al dato del sistema Paese (3,97% contro 1,99%) “che certifica, per l’ennesima volta – sottolinea lo studio Lapam –  l’apprezzamento riscontrato dai  prodotti della filiera agroalimentare reggiana e regionale, da anni ormai protagonisti incontrastati sulle tavole di mezzo mondo”.

Proprio l’Emilia Romagna è al primo posto in Italia per il numero di prodotti agroalimentari di qualità (sono 40 tra Dop, Igp e Stg) e al terzo posto per i prodotti agroalimentari della tradizione.

Anche per queste ragioni – sottolinea Lapam Confartigianato – le imprese reggiane del settore sono pronte ad intercettare la classica impennata dei consumi prevista per il mese di dicembre. Durante le festività natalizie, infatti, si registra, rispetto alla media degli altri mesi, un  aumento della vendita al dettaglio dei prodotti alimentari del 23%, che nel 2015 significa una crescita dello 0,5% del volume della spesa alimentare: una dinamica positiva per la prima volta dopo otto anni di cali consecutivi.

Questi dati – è la conclusione – sono sicuramente positivi, ma occorre rimarcare come sia sempre più necessario tutelare con strumenti adeguati ai tempi il nostro ‘Made in’, messo a rischio dai troppi ‘copioni‘ che sfruttano indebitamente l’immagine dei nostri prodotti alimentari d’eccellenza”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *