Cordoglio per la scomparsa di Ideo Ferretti, carrozziere di Arceto, ucciso da un’auto a Natal in Brasile

6/11/2015 – Grande cordoglio nello scandianese per la tragica fine di Ideo Ferretti, 57 anni, titolare di un’officina di carrozzeria ad Arceto, morto in un incidente stradale avvenuto in Brasile a Natal. Ideo Ferretti era in Brasile col nipote Giordano: a Natal, dove è in corso il famoso Carnevale, condividevano un’abitazione.

L’altra sera, dopo una cena, aveva preso un taxi insieme a un amico di Firenze e alla fidanzata del nipote, quando l’auto a un incrocio è stata centrata da un’altra vettura, sembra condotta da un ragazzo di 17 anni, che non aveva rispettato il rosso. Un impatto tremendo che non ha lasciato scampo a Ferretti e al suo amico, mentre la ragazza è ricoverata in gravi condizioni in un ospedale nella città atlantica di Capo San Rocco.

Ideo Ferretti

Ideo Ferretti

Ferretti, che abitava in via Marzabotto 3 ad Arceto, lascia la moglie Marzia Bertarelli e il figlio Uber. Era molto conosciuto anche per il suo impegno politico nella sinistra: un’autentica passione che non lo aveva mai abbandonato.

Ma il suo senso dell’amicizia e la sua umanità erano  grandi e andavano oltre le differenze politiche. Prova ne sia il” grande dolore” espresso dall’amico Giuseppe Pagliani, avvocato di Arceto e capogruppo Forza Italia in Comune e in Provincia.

“Pur avendo idee politiche diametralmente opposte – afferma Pagliani – eravamo in piena sintonia su mille argomenti, “Polpot” come ero uso a chiamarlo scherzando, era una persona di una simpatia e di una generosità senza eguali, capace di condividere con chiunque riflessioni e consigli scherzosi ma anche profondamente saggi. Ideo, che non riesco ad immaginare scomparso, rappresentava tutta la disponibilità ed amicizia della quale un emiliano è capace – aggiunge –  Ricordo gli scherzi che era in grado di inventare al momento e con una calma imperiale riusciva a smontare con una semplice battuta gli interventi fuori luogo posti in essere da chi anche conosceva a malapena. Il nostro territorio perde un amico leale ed una persona di generosità e simpatia rare. Rimane in me ed in tutti coloro che lo hanno conosciuto il ricordo indelebile di un amico insostituibile”.

Molto colpito anche il sindaco di Scandiano Alessio Mammi: “Sono rimasto davvero molto colpito ed estremamente dispiaciuto dalla notizia della scomparsa di Ideo, una morte ingiusta, inaspettata e incomprensibile, che lascia un pesante vuoto in tutta la nostra comunità – ha dichiarato – Io sono praticamente cresciuto nel quartiere di Ideo, e lo conoscevo da sempre: era un vero e proprio “personaggio”, una figura centrale per la vita della comunità di Arceto. Simpatico, estroverso, carismatico, amava molto la vita ed era un forte sostenitore dei valori di uguaglianza, solidarietà, giustizia sociale della sinistra. Amava molto la politica, ed insieme abbiamo fatto tante lunghe discussioni, a volte anche trovandoci con punti di vista diversi, ma era una persona di grande intelligenza ed ironia, per cui erano discussioni sempre piacevoli e costruttive, dalle quali portavo sempre a casa qualcosa di positivo. Ideo era anche sostenitore di diverse iniziative di solidarietà internazionale, la sua scomparsa è veramente una perdita grave. Esprimiamo le più sentite condoglianze e la vicinanza di tutta la comunità alla sua famiglia, alla moglie Marzia e al figlio Uber”.

PAGLIANI

Con profondo dolore ho saputo poco fa della scomparsa dell’amico Ideo Ferretti detto “Polpetta” notissimo carrozziere di Arceto. Ideo era a Nadal in Brasile per trascorrere qualche giorno di vacanza con il nipote Giordano ed altri amici come era solito fare da anni. Pur avendo idee politiche diametralmente opposte eravamo in piena sintonia su mille argomenti, “Polpot” come ero uso a chiamarlo scherzando, era una persona di una simpatia e di una generosità senza eguali, capace di condividere con chiunque riflessioni e consigli scherzosi ma anche profondamente saggi. Ideo, che non riesco ad immaginare scomparso, rappresentava tutta la disponibilità ed amicizia della quale un emiliano è capace. Ricordo gli scherzi che era in grado di inventare al momento e con una calma imperiale riusciva a smontare con una semplice battuta gli interventi fuori luogo posti in essere da chi anche conosceva a malapena.

Il nostro territorio perde un amico leale ed una persona di generosità e simpatia rare. Rimane in me ed in tutti coloro che lo hanno conosciuto il ricordo indelebile di un amico insostituibile.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *