Campegine: il bancomat doveva esplodere, ma i Carabinieri mettono in fuga la banda dell’acetilene

4/12/2015 – L’intervento immediato dei Carabinieri della Stazione di Castelnovo Sotto, reso possibile grazie alle segnalazioni dei cittadini, questa notte  ha costretto una banda malviventi, che voleva far esplodere il bancomat del Monte dei Paschi di Siena di Campegine,a darsi alla fuga.

Tutto è avvenuto poco dopo le 3: i banditi ,almeno due,  avevano preparato l’innesco per far esplodere il bancomat, ma l’arrivo della pattuglia a sirene li ha indotti a scappare, abbandonando sul posto la loro attrezzatura: una mazza da 3 chili, un tubo doppio da 6 metri per bombola di acetilene con inseriti due iniettori di circa 7 metri, uno straccio blu per sigillare la bocchetta del bancomat, un  carro attrezzi rubato e  utilizzato come ariete per sfondare la vetrata della banca. Le ricerche dei ladri immediatamente scattate nella zona, anche a cavallo con la limitrofa provincia di Parma non hanno consentito, per ora, ai Carabinieri di intercettare i ladri. Si spera di individuare i ladri attraverso le impronte digitali e le numerose tracce lasciate sul posto.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *