Cambi & Scambi ha chiuso con ventimila presenza. Le Fiere di Reggio salutano col botto il 2015, ma che accadrà nel 2016?

6/12/2015 – Ottomila visitatori solo nelle prime quattro ore di apertura, ventimila visitatori  visitatori in totale. Sono numeri veramente importanti quelli con cui si è chgiusa  la 27esima edizione di Cambi & Scambi, che quest’anno ha portato alle fiere di Reggio Emilia oltre 800 espositori e tre padiglioni pieni zeppi di oggetti e materiale usato, vintage o di antiquariato, per 18mila metri quadrati di superficie espositiva. Numeri che fral’altro confermano lo straordinario ruolo di volano della stazione Mediopadana, a poche centinaia di metri dal quartiere espositivo di via Filangieri, grazie alla quale Reggio può essere raggiunta in quaranta minuti da Milano.

Un successo clamoroso di pubblico, dovuto in gran parte alle novità delle ultime edizioni  di Cambi & Scambi che, accanto ai settori tradizionali, e sempre vincenti, ha inserito la mostra dell’elettronica e lo street food,  oltre a un nuovo mercato di collezionismo nella manifestazione reggiana. Manifestazione che, con queste novità, assume una posizione di primo piano in Italia nel settore dedicato al collezionismo.

Con Cambi & Scambi si chiude il 2015 del quartiere fieristico reggiano, che comunque ospiterà prima della fine dell’anno la tradizionale cena natalizia del Grade, lunedì 14 dicembre. Speriamo che vi sia una stagione 2016: le fiere, è noto, sono in liquidazione grazie ai disastri colossali compiuti dalla politica reggiana (o meglio, dal Pd che ha sempre dominato la scena).

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *