Ndrangheta a Brescello: scioglimento del consiglio comunale? Setacciati migliaia di atti, la relazione finale consegnata al Prefetto

10/12/2015 – Il consiglio comunale di Brescello verso lo scioglimento per condizionamento mafioso? Potrebbe essere questa la decisione, ormai non lontana, che sarà assunta dal consiglio dei Ministri, su proposta del ministero degli Interni, a conclusione dei lavori della commissione per l’accesso agli atti del comune di Bescello, insediata sei mesi fa dopo il clamore suscitato prima dall’intervista del sindaco Marcello Coffrini (“Francesco Grande Aracri? Una persona gentile e educata”), e poi dalla manifestazione “spintanea” di solidarietà con lo stesso sindaco, allla quale intervennero in piazza anche i figli di Grande Aracri.

La commissione composta dal vice prefetto Adriana Cogode,  dal capitano dei Carabinieri Dario Campanella e dal dirigente finanziario della Prefettura di Torino Giuseppe Zarcone, ha appena concluso il suo lavoro e oggi strsso consegnerà al prefetto di Reggio Emilia Raffaele Ruberto un’ampia relazione conclusiva redatta sulla base degli atti del comune di Brescello riguardanti fra l’altro concessioni edilizie,  cambi di destinazione d’uso dei terreni, appalti, lavori negli edifici comunali, gestione del personale, raccolti e esaminati con l’ausilio di un nucleo interforze.
Sarà lo stesso Ruberto a formulare il parere che accompagnerà la documentazione a Roma, solo dopo però aver sentito il parere consultivo espresso da un comitato di rappresentanti delle forze dell’ordine e della Dda di Bologna. Alla fine sarà il consiglio dei ministri a decidere sull’eventuale scioglimento del comune di Brescello. Il verdetto è atteso entro l’inverno.
Il lavoro del comitato per l’accesso si è svolto nella massima riservatezza, ma secondo alcune valutazioni il materiale raccolto sarebbe “pesante”. In alternativa allo scioglimento d’autorità potrebbero essere decise in sede politica altre misure, come una sorta di “accompagnamento” dell’amministrazione, finalizzato a risanare la gestione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *