Appartamento occupato da spacciatori magrebini. Blitz della Municipale in via Paradisi: un arresto

4/12/2015 – Nel pomeriggio di ieri, giovedì 3 dicembre, il nucleo in borghese della Polizia municipale di Reggio Emilia, durante una perquisizione domiciliare disposta dalla procura della Repubblica, ha arrestato un cittadino di origine marocchina di 37 anni, K.R., domiciliato in via Paradisi, in zona stazione,  e ritenuto responsabile di detenzione illegale di hascisc e marijuana.
A portare all’arresto dell’uomo è stata non soltanto l’attività di controllo e appostamento svolto dal personale del Comando a seguito delle ripetute segnalazioni pervenute dai residenti della zona, in merito all’andirivieni di persone dedite allo spaccio e all’assunzione di sostanze stupefacenti. A far scattare le manette sono state anche le indagini svolge successivamente all’arresto, avvenuto venti giorni fa, di un connazionale di K.R., abituale frequentatore dell’appartamento.
A conferma delle segnalazioni ricevute, gli agenti hanno registrato un notevole andirivieni di persone conosciute come dedite all’uso e smercio di droga: l’appartamento era utilizzato abusivamente da spacciatori magrebini. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti, occultati all’interno di un cuscino del divano, 6 pezzi di sostanza solida, risultata poi essere hascisc, già predisposti alla vendita e un involucro di carta plastificata trasparente, contenente infiorescenze di marijuana per un peso complessivo di 0,661 grammi.
Al termine degli accertamenti, l’uomo è stato quindi arrestato per detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Il giudice questa mattina ha convalidato l’arresto e ha disposto il divieto di dimora nella provincia di Reggio Emilia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *