Al via “Notti sicure”: un gruppo di ragazze distribuisce etilometri davanti ai locali frequentati dai giovani

20/12/2015 – Torna anche quest’anno l’iniziativa “Notti Sicure” organizzata dall’Osservatorio Provinciale Sicurezza Stradale, in collaborazione con le Farmacie Comunali Riunite, i Sert della provincia ed il Comune di Reggio Emilia.

Come già avvenuto lo scorso anno, saranno i giovani ad insegnare e sensibilizzare i coetanei al corretto consumo degli alcolici ed ai pericoli che si nascondono al termine di una notte di divertimento, specialmente durante la fase di rientro a casa con l’auto.

A scendere in campo un gruppo di ragazze e ragazzi di età compresa tra i 16 ed i 28 anni, che nei prossimi week end distribuiranno centinaia di etilometri monouso nelle principali discoteche e locali di intrattenimento notturno della provincia.

I ragazzi che distribuiranno gli etilometri gratis

I ragazzi che distribuiranno gli etilometri gratis

Scopo dell’azione è quella di informare i ragazzi dei pericoli causati dall’alcol alla guida dell’auto ed invitare gli stessi ad una guida prudente durante le notti di festività considerate “a rischio” per via della dei festeggiamenti legati al Natale ed all’inizio del nuovo anno.

L’iniziativa vede per protagonisti anche le Farmacie Comunali Riunite, che oltre ad avere provveduto ad acquistare gli etilometri, hanno messo a disposizione le loro conoscenze e la rete delle farmacie comunali per meglio diffondere il messaggio di prudenza e sicurezza.

I Sert di tutta la provincia, invece, hanno realizzato una scheda informativa sui pericoli dell’alcol che accompagnerà la distribuzione degli etilometri e della cui stampa si è assunta l’onere l’amministrazione comunale di Reggio Emilia.

I locali interessati saranno una quindicina e sono comprese discoteche, pub, birrerie, bar e persino ristoranti ad alta frequentazione giovanile. Da sottolineare che le informazioni e le immagini contenute nella scheda informativa sono state “approvate” proprio dai giovani che distribuiranno il materiale e per l’occasione è stata scelta un’immagine ad alto impatto emotivo utilizzata dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per questo genere di iniziative.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *