Restaurata la meravigliosa collezione di abiti antichi della Parmeggiani
Un Tè delle Muse per ammirarli in galleria

7/11/2015 – Non tutti sanno che la Galleria Anna e Luigi Parmeggiani di Reggio Emilia conserva una importante raccolta di abiti e corredi antichi. Si tratta di materiali databili dal XIV al XIX secolo  esposti  in vetrine originali disegnate e realizzate tra il 1924 e il 1928 dallo stesso Parmeggiani.
  Domenica 8 novembre alle ore 16.00 nella galleria Parmeggiani un incontro promosso dai Musei Civici nell’ambito del Té delle Mus per approfondirne la conoscenza a partire dalla presentazione del progetto di restauro recentemente concluso. 
Intervengono Elisabetta Farioli, direttrice dei Musei Civici di Reggio Emilia, Iolanda Silvestri e Marta Cuoghi Costantini, dell’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, esperte di materiale tessile, che da anni studiano le collezione della Galleria Parmeggiani. 

Il laboratorio RT Restauro Tessile presenta gli interventi tecnici effettuati sui costumi, le innovative tecniche di restauro adottate e i materiali utilizzati. 
I Musei Civici di Reggio Emilia con l’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN)  sono  intervenuti su questa sezione della galleria con un progetto di recupero che ha riguardato i costumi e gli accessori esposti, le  vetrine storiche e gli ambienti della collezione. La raccolta, allestita nella sala d’ingresso della casa-museo dal collezionista reggiano Luigi Parmeggiani tra il 1925 e il 1928, si compone di abiti maschili e femminili, scarpe, borse e ornamenti italiani e francesi dei secoli XVI-XVII-XVIII-XIX, confezionati con preziose stoffe tessute e ricamate in seta, oro e argento. Il recupero ha interessato ben 17 abiti tra femminili maschili e per bambino, tutti riposizionati e restaurati e numerosi accessori.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *