Reggiani investiti a Modena: il pirata è un asso della pallavolo. Enrico Lusetti: “deve pagare, abbiamo rischiato la morte”

11/11/2015 – E’ l’asso della pallavolo Earvin Ngapeth,  24 anni, schiacciatore della Francia neo campione d’Europa e della Dhl Modena, ad aver investito  in auto tre reggiani (uno è in ospedale in gravi condizioni) davanti alla discoteca Frozen di Modena, nella notte tra giovedì e venerdì scorsi,  e poi a fuggire. Lo ha reso noto la società Pallavolo Modena che ha sospeso momentaneamente il giocatore e che riporta il suo commento dell’accaduto:  “Sono sconvolto e dispiaciuto. Ho deciso di presentarmi alla procura per assumermi le mie responsabilità”.

Earvin Ngapeth

Earvin Ngapeth

Fra i tre feriti anche Enrico Lusetti, noto opinionista sportivo di Teletricolore, che ha ancora la testa fasciata per i sette punti di sutura sulla vasta ferita provocata dall’incidente.enrico lusetti 2

“Si è costituito? E’ una decisione che gli fa onore, ma ciò non toglie che la sua fuga  sia inqualificabile. Le sue responsabilità rimangono, e per queste dovrà pagare – ha commentato Enrico Lusetti –  Se anche fosse stato ubriaco, e lo dico per paradosso, mentre fuggiva almeno poteva chiamare l’ambulanza. Se quei cinque ragazzi che ci hanno soccorso non si fossero accorti di noi nel canale, saremmo morti lì dentro…».

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *