“Notari assessore SìTari. Giustificazioni bizzarre per l’ennesima stangata sulla tassa rifiuti”

di Cinzia Rubertelli *

11/11/2015

L’Assessore Notari riconduce gli ennesimi aumenti alla tassa sui rifiuti con la carenza di spazio in discarica: sono giustificazioni inaccettabili e preoccupanti.

 Vuole dire che dopo avere ospitato i rifiuti di altre province adesso siamo senza spazio e dobbiamo fare pagare questa carenza ai reggiani?

 O peggio che l’incapacità di concludere il lunghissimo travaglio sul piano rifiuti, in particolare sulla chiusura del cerchio del ciclo gestionale dei rifiuti, ci sta conducendo all’emergenza?

 Senza volere produrre allarmismi pare francamente ingiusto che l’inefficienza della politica Pd venga fatta pagare ai cittadini già stressati oltremodo da una tassazione oltre i limiti della decenza.  

I contribuenti hanno il diritto di sapere dove finiranno i rifiuti nei prossimi anni, quando le discariche saranno sature e soprattutto hanno la necessità di vedere una drastica riduzione di questa iniqua tassa patrimoniale.

 Giustificare oltremodo  l’aumento della Tari con l’agevolazione della detassazione alle imprese che per anni sono state sottoposte a doppia tassazione (sulla stessa superficie produttiva pagavano Tari e rifiuti speciale), appare davvero bizzarro.

 Poi non c’è scritto sulla pietra che eventuali agevolazioni deliberate  le deve pagare il cittadino, non si potrebbero utilizzare parte dei dividendi provenienti da Iren?

 Da NOtari non ci aspettavamo una disamina così riduttiva e poco oggettiva, lo rinominiamo SItari o meglio PIU’tari.”

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *