Due sit-in della Lav davanti al circo di Nelly Orfei. Appello a reggiani: “Non portate i bambini a vedere gli animali detenuti”

28/11/2015 – La lega Anti vivisezione ha programmato due presidi di protesta, domenica 29 novembre e il 3 dicembre, davanti al circo di Nelly Orfei, che in questo momento è in tournee  di Reggio Emilia,dove ha alzato le tende in via Del Chionso. Il circo Nelly Orfei è da tempo nel mirino degli animalisti (clamoroso il blitz di fine ottobre a Cittanova) e di recente ha ricevuto una diffida del comune di Sassuolo per violazione delle norme sulla detenzione degli animali nei circhi.

 

Il circo di Nelly Orfei

Il circo di Nelly Orfei

La Lav reggiana ricorda che non più tardi del marzo scorso il consiglio comunale di Reggio ha approvato un documento nel quale si impegna a non partecipare agli spettacoli circensi con gli animali, sollecitando il varo di nuove norme di tutela a livello nazionale.

Con un comunicato diffuso oggi, la Lavo di Reggio Emilia “manifesta ancora una voltra  il proprio dissenso in relazione all’attendamento del Circo Nelly Orfei, attualmente in via del Chionso a Reggio Emilia fino al 13 dicembre 2015 e di tutti i circhi con animali al seguito”.

“Riteniamo che i circhi con animali rappresentino una delle tante facce dello sfruttamento umano a danno degli indifesi e ricordiamo che l’utilizzo degli animali negli spettacoli circensi è da tempo posto sotto accusa da una sempre maggiore sensibilità dei cittadini (Eurispes – Rapporto Italia 2014) – continua la Lav – Ricordiamo altresì che per i bambini, che costituiscono la maggioranza del pubblico del circo, lo spettacolo degli animali che si esibiscono in azioni per loro innaturali, rappresenta un modello di apprendimento sociale molto pericoloso e può plasmare il rapporto che essi avranno sia nei confronti degli animali che nei confronti delle persone.

Al Sindaco e al Consiglio comunale di Reggio Emilia che, con l’approvazione della mozione del 9 marzo 2015, si sono impegnati a non partecipare, tramite convenzioni, agli spettacoli circensi con animali e a trasmettere ai Presidenti di Camera e Senato la richiesta finalizzata ad approvare “una norma nazionale che preveda il divieto di esibizione degli animali nei circhi e nelle mostre itineranti” chiediamo l’attivazione di controlli costanti e approfonditi, dal momento che il circo Nelly Orfei è stato recentemente diffidato dal Comune di Sassuolo a causa di violazioni alle” Linee Guida della Commissione Scientifica CITES, che stabiliscono le modalità di detenzione degli animali presso i circhi“.

Ai cittadini di Reggio Emilia chiediamo di non finanziare gli spettacoli pagando il prezzo del biglietto e, soprattutto, di non condurre i più piccoli a vedere animali che si esibiscono fra luci sfavillanti e tendoni colorati, preferendo invece gli spettacoli dei circhi con artisti umani che presentano la loro arte in modo moderno, professionale e senza sofferenza”.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *