Ciclista di 80 anni ucciso sulla tangenziale di Correggio, investitore in fuga

2/11/2015 – Il corpo senza vita di un anziano ciclista, travolto e ucciso da un’auto pirata, è stato scoperto questa mattina lungo la tangenziale Carpi-Correggio.
A scoprire il cadavere è stato poco prima delle 11 un tecnico della Telecom, nel corso di un’ispezione lungo la rete telefonica. La sua segnalazione al 112 veniva girata ad una pattuglia dei carabinieri di Correggio, subito intervenuta sul posto.

Il corpo è di un uomo dall’apparente età di 80 anni, italiano, in corso di identificazione, e presenta traumi compatibili con un potenziale sinistro stradale. Nei pressi i Carabinieri hanno rinvenuto anche una bicicletta con evidenti ammaccature. Tutti elementi che fanno propendere per l’omicidio stradale con fuga dell’investitore, ma a dire l’ultima parola saranno le indagini dei carabinieri e l’esame autoptico sul corpo del poveretto.
Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri di Correggio per ricostruire la dinamica degli eventi e le effettive cause del decesso.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *