Chi sarà il più grande tornitore? Il campionato nazionale fa tappa a Reggio alla filiale Randstad

11/11/2015 – Chi è il miglior tornitore della provincia di Reggio                Emilia? Lo decreterà  il Campionato Tornitori che oggi fa tappa a Reggio Emilia,   alla filiale Randstad di via P.C.  Cadoppi 12/D, per mettere alla prova dodici tra i  migliori tornitori del territorio in un esercizio di  programmazione ISO su simulatore Siemens. L’autore della migliore prova accederà  alla finale che si disputerà il  19 novembre al Centro Tecnologico Siemens di Piacenza   (TAC) per eleggere il campione nazionale 2015.

Il Campionato Tornitori Randstad sisvolge in un  tour in dodici tappe: un mese di  sfide in tutta Italia per mettere alla prova competenze teoriche, abilità pratica ed esperienza, testando le  conoscenze di meccanica, la manualità  e la capacità  di  programmazione delle moderne macchine a controllo   numerico, per entrare a far parte dei dodici finalisti.

Il Campionato    Tornitori è promosso da Randstad Technical –  la specialty attiva nella ricerca, selezione e gestione delle risorse qualificate in ambito metalmeccanico ed    elettrotecnico di Randstad, secondo player al mondo nel mercato delle risorse umane – in collaborazione con Siemens, con il     patrocinio di UCIMU, l’associazione dei costruttori italiani di macchine                utensili, robot, automazione, e la partecipazione di CNOS-FAP.               

Un’iniziativa dedicata ad una professionalità  molto   richiesta dal mercato con adeguate competenze ed esperienza, ma non sufficientemente conosciuta tra i giovani alla ricerca di opportunità  di lavoro. Durante                la competizione i migliori tornitori d’Italia potranno   dimostrare la propria abilità attraverso una prova pratica davanti ad una platea di imprese del territorio,  ma anche incontrarle in uno spazio dedicato ai colloqui di lavoro, attraverso il Randstad Job Dating.

A Reggio Emilia,   dodici tornitori selezionati tra profili junior che hanno terminato il percorso di      formazione Randstad, ma anche profili con esperienza si sfideranno attraverso ilsimulatore di tornitura                Siemens con un’ora di tempo per eseguire la programmazione                ISO necessaria alla lavorazione del pezzo richiesto,  come da disegno meccanico: la prova metterà in luce sia                le competenze di meccanica necessarie alla lettura del                disegno e all’analisi della lavorazione, che quelle                tecnico-informatiche utili all’inserimento dei                corretti comandi di programmazione. I partecipanti,                selezionati dalla filiale Randstad, hanno beneficiato di                un corso teorico/pratico di 160 ore sulla programmazione                di un tornio CNC mediante il linguaggio ISO.

Il  risultato delle prove sarà valutato dai docenti                  CNOS-FAP. L’autore del miglior esercizio   accederà alla finale il 19 novembre al              Centro Tecnologico Siemens di Piacenza (TAC) per eleggere il campione nazionale attraverso una complessa prova eseguita su un reale tornio CNC. Prima  della finale, tutti i partecipanti riceveranno una                  formazione dedicata all’utilizzo della macchina                  (dalla scelta utensile all’utilizzo del magazzino                  utensili, dal piazzamento dei pezzi al carico e                  scarico macchina, ecc.).

“Dopo                  il grande successo dello scorso anno – afferma Fabio Rocchi, Project                Manager di Randstad Technical – abbiamo deciso                  di alzare il livello della competizione per far                  emergere ancora meglio l’abilità dei tornitori in   ciascuno esercizio. Grazie al corso di formazione                  dedicato, inoltre, tutti i partecipanti sono già                   pronti ad un eventuale inserimento in azienda”. “Lo     scopo di questa iniziativa  resta soprattutto                  quello di offrire un’opportunità  concreta di impiego  i partecipanti, mettendo in contatto professionisti e                  aziende alla ricerca di personale qualificato E, più in generale, di accendere                  i riflettori su una figura molto richiesta dal tessuto                  produttivo, ma di cui c’è una grave carenza di           offerta”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *