Decine di africani contro i finanzieri, battaglia tra le bancarelle di San Prospero
Botte, urla, transenne divelte, due agenti al pronto soccorso

24/1/2015 -Botte, panico, due agenti medicati all’ospedale. Durante la festa di San Prospero, intorno alle 13 una  masnada di venditori abusivi extracomunitari ha dato vita a una rissa che ha coinvolto decine di persone tra le bancarelle di in via Garibaldi, a Reggio Emilia.

La violenza è esplosa in via Garibaldi, quando le Fiamme Gialle li hanno fatti sloggiare dal marciapiede davanti alla Prefettura dove avevano allestito delle distese con le loro  merci abbondantemente taroccate:  più di venti giovani, tutti dell’Africa subsahariana, si sono scatenati inseguendo i finanzieri e lanciando le transenne metalliche a chi gli si parava davanti, e pestandosi tra loro fra urla, calci alle transenne e alle bancarelle degli ambulanti. Contuia anche un’agente della Municipale e un poliziotto, entrambi  medicati al pronto soccorso. Pochi secondi di rissa , in almeno due ondate, hanno creato il finimondo anche più avanti, all’incrocio tra via Garibaldi, via Panciroli e via Guidoda Castello: i violenti si sono dileguati verso piazzale Roversi all’arrivo di polizia, carabinieri, guardia di finanza, municipale e 118, sotto lo guardo attonito degli ambulanti e delle tante persone che volevano passeggiare tra le bancarelle in santa pace e che invece hanno assistito a una battaglia.

Ancora una volta, le bande dei giovani immigrati l’hanno fatta da padrone nelle strade del centro di Reggio. Tant’è vero che, passato il trambusto, nel pomeriggio gli abusivi sono tornati tranquillamente a invadere le strade dell’esagono.

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *