Arriva Decathlon, continua la la moltiplicazione dei centri commerciali. Confcommercio ai consiglieri: “Fermate tutto”

Donatella Prampolini

Donatella Prampolini

17/11/2015 – Continua la moltiplicazione dei centri commerciali nella cintura di reggio emilia: dopo i nuovi Conad e Coop,si prepara l’apertura – di cui peraltro si parla da anni – di un negozio Decathlon in via Samoggia, nella zona nord della città, a poca distanza dall’ipercoop Ariosto di fatto a ridosso del centro storico.

Fioccano le critiche di Confcommercio, secondo cui l’autorizzazione da parte dell’amministrazione comunale è questione di giorni: sarebbe all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale.  La presidente Donatella Prampolini fa appello ai consiglieri perchè  “abbiano il coraggio di alzare la testa e bloccare la corsa di questo treno che ci sta portando a schiantare contro una montagna”.

“Si tratta di un capannone di settemila metri quadrati di superficie vendita – avverte Prampolini –  e come sempre tutto avviene nel silenzio dell’amministrazione, in particolare degli assessorati a Urbanistica e Commercio, che troppo spesso dimenticano come oltre al centro storico esista anche la periferia”.

Questo il commento di Donatella Prampolini, la presidente provinciale di Confcommercio, che rimarca: “Questa grande superficie andrebbe a insediarsi proprio nell’Area nord, quando  due anni fa, all’epoca in cui si trattò di autorizzare la costruzione su un prato del nuovo Ipercoop Baragalla, l’amministrazione addusse come giustificazione proprio  la necessità di drenare traffico da nord a sud. Ma non è tutto:  la prossima fermata di questo treno in corsa sarà l’apertura di un nuovo supermercato in via Luxemburg. Poi, nel cilindro, ci sono altre due aperture: via Vico e via Don Giovanni Verità, di cui ovviamente non si sa nulla di preciso. Qualcuno in Comune vuole informare la collettività?”.

La presidente di Confcommercio conclude: “Con troppa leggerezza gli amministratori continuano a scrollarsi dalle spalle le conseguenze di queste scelte, ma esse peseranno sicuramente su questa città: occorre che il Consiglio comunale abbia il coraggio di alzare la testa e bloccare la corsa di questo treno che ci sta portando a schiantarci contro una montagna”.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Taneto Rispondi

    20/11/2015 alle 14:26

    I gruppi esteri, di cui Decatlon appartine, fanno speculazioni edilizie come da noi le coop o altri. percio’ non vedo perche’ non farli entrare. anche perche’ hanno roba di qualita’ a asso prezzo. Esselunga ? nemmeno a parlarne. Ma alla fine la Decatlon arrivera’, e magari con un centro comm da 1000 posti parking. Ma e’ gia’ nei piani del Comune. Intanto per dare un po’ di biada alle associazioni, si fa l’ostruzionismo. ma fatelo alla anrangheta, l’ostroziunismo. Ma li’, soprattutto le Imprese dell’asse Pieve Modolena, Via Emilia all’Angelo (intendo la zona dove costruiscono) vanno avanti. Spiegatemi coma fanno a costruire tanti hangar per magazzini di vendita al pubblico. Boh, ?????????????????????????????????? C’e’ tanto marcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *