Scandiano: finisce in carcere per aver derubato ex compagno di scuola

25/10/2015 – Dopo aver forzato la serratura si era infilato nell’abitacolo di un auto in sosta impossessandosi di 1.500 euro lasciati incostuditi dal proprietario, un agente di commercio reggiano. Quest’ultimo, però, accortosi del furto era subito sceso in strada, riconoscendo un suo ex compagno di scuola.

Nonostante le urla del derubato che invitava il ladro a restituirgli i soldi nel nome della vecchia amicizia scolastica, l’ex compagno continuava a scappare sino quando, raggiunto dalla vittima, ha dovuto lasciar cadere i  soldi per continuare fuga.

L’episodio si è verificato a Casalgrande. I carabinieri avevano  identificato il ladro in Giovanni Lembo, 34 anni, abitante a Scandiano,  denunciandolo in stato di libertà alla Procura reggiana per il reato di furto. Proprio per quella singolare vicenda l’altra sera Lembo è stato arrestato dai Carabinieri di Scandiano in esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura, per la condanna a un anno e 2 mesi di reclusione comminata nel maggio 2013  per il reato di furto aggravato.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *