Nordest addio, oggi nasce il colosso Alleanza 3.0: i delegati votano al Centro Malaguzzi. La megacoop avrà più del 20% di Unipol

3/10/2015 –  Questa mattina, sabato 3 ottobre, tre assemblee dei delegati in contemporanea a Reggio Emilia, Modena e Bologna sanciscono la fusione di Coop Adriatica, Coop Estense e Coop Nordest, deliberando così la nascita di Alleanza 3.0, la più grande cooperativa italiana e d’Europa. A Reggio Emilia dei delegati è convocata nell’auditorium del centro internazionale Loris Malaguzzi, in fondo a piazzale Europa.

La maxi fusione è stata lanciata nel corso di una conferenza stampa, venerdì mattina, al circolo della stampa di Milano,tenuta congiuntamente dai presidenti di Nordest Paolo Cattabiani, Mario Zucchelli di Estense e Adriano Turrini di Coop Adriatica. La fusione sarà operativa a partire dal primo gennaio 2016, e tutti e tre i presidenti assumeranno almeno nella prima fase la carica di amministratori delegati. Turrini, in quanto espressione del partner più grande, sarà anche presidente e legale rappresentante di Alleanza 3.0.

Lo stesso Turrini, nella conferenza stampa di Milano, ha precisato che Coop Alleanza 3.0 avrà oltre  20% del pacchetto azionario di Unipol tra parte4cipazioni dirette e indirette: “Avremo direttamente il 9%, al quale si aggiungono forme di partecipazione indirette attraverso Finsoe”, per cui “abbiamo chiesto autorizzazione alla Consob per poter mettere in atto questo processo in totale trasparenza”.

Il nuovo colosso cooperativo ha un totale di 2,7 milioni di soci, quasi 5 miliardi di fatturato, oltre 4 miliardi di prestito sociale, 419 punti vendita di cui 56 ipermercati e e più 22.000 dipendenti. Ma come detto, sarà anche un soggetto finanziario di peso nel panorama nazionale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *