Merci rubate per 250 mila euro in un capannone di Montecchio. Denunciati tre autotrasportatori

27/10/2015 – Quando i carabinieri di San Polo d’Enza hanno aperto i container stoccati nel capannone di un’azienda di autotrasporti di Montecchio, hanno trovato le merci pià disparate: pneumatici, elettrodomestici, macchinari industriali e materie prime per un valore stimato in circa 250.000 euro.

Per questo,  un autotrasportatore di 45 anni di Isola Capo Rizzuto (località crotonese confinante con Cutro) lo scorso mese di giugno è stato denunciato dai Carabinieri di San Polo alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia con l’accusa di ricettazione.

Dopo alcuni mesi i Carabinieri di San Polo d’Enza sono riusciti a chiarire che le merci sequestrate in quel capannone erano state affidate ad alcuni autotrasportatori che però, anzichè portarle a destinazione, se ne appropriavano nascondendole nel capannone a Montecchio,  per poi rivenderle in nero. Con l’accusa di concorso in furto e ricettazione aggravato dall’aver cagionato alle vittime un danno patrimoniale di rilevante gravità i Carabinieri di San Polo d’Enza hanno così denunciato alla Procura di Reggio Emilia tre autotrasportatori: un 45enne  salernitano residente a Reggio Emilia, un 38enne sempre salernitano abitante a San Valentino Torio (SA) ed un 45enne della provincia di Reggio Calabria residente a Castellarano. I primi due secondo quanto accertato dalle indagini dei Carabinieri di San Polo d’Enza ricevevano le commesse per trasporti di merci, destinate generalmente all’estero, impossessandosi  del carico, poi rivenduto. L’autotrasportatore reggino deve invece rispondere del reato di ricettazione relativamente al possesso di climatizzatori rubati ce da lui stoccati nel magazzino. Le indagini ora proseguono con lo scopo di accertare il reale giro d’affari degli autotrasportatori infedeli. Le aziende raggirate sono erano tutte del nord Italia e specificatamente in Piemonte, Lombardia e Veneto.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *