Leonardo: miti, leggende e ritrovamenti. Il professor Simone Ferrari ne parla al “caffè” della Far

1/10/2015 – “Leonardo dopo Expo: miti, leggende e ritrovamenti recenti”: è il tema della conferenza di oggi, 1° ottobre, nell’ambito dei Caffè del Giovedì della Far-Studium Regiense di Reggio Emilia (Oratorio della Trinità, via San Filippo 14, ore 18,30). Di Leonardo parlerà il professor Simone Ferrari, docente prima a Torino e ora all’Università di Parma, studioso del Rinascimento e uno dei più importanti esperti in Italia di Leonardo da Vinci. Fra le tante opere, riconoscimenti e le partecipazioni a programmi radio e tv , ha curato insieme a Studio Azzurro la mostra di Vigevano sul Cenacolo vinciano.

La conferenza di oggi si annuncia particolarmente interessante, anche perchè sarà possibile ascoltare il giudizio del professor Simone Ferrari sul ritrovamento, nel convento di Sant’Orsola a Firenze, della tomba (per il momento ancora presunta?) di Lisa Gherardini, la Mona Lisa della Gioconda di Leonardo.

 

Simone Ferrari (Milano, 1969)

Professore associato in Storia dell’arte Moderna, Università di Parma

Docente di Storia dell’Arte all’Università di Torino (2002-2011) e all’Università di Parma (dal 2011). Ha tenuto lezioni presso le Università di Udine, Ravenna, Parma, Verona, Milano e partecipato a Convegni a Roma, Venezia, Torino, Genova, Milano, Mantova e in Friuli. E’ stato borsista alla Fondazione Longhi di Firenze e al Zentralinstitut di Monaco di Baviera, grazie al prestigioso riconoscimento della DAAD di Bonn.

Da 20 anni lavora per associazioni internazionali: Unione Industriali; Ambasciata U.S.A., Ordini Religiosi, Cavallereschi, Banche, Rotary Club, Lions. Svolge conferenze in Sedi riservate (per ospiti prestigiosi, italiani e stranieri), in residenze private (anche in francese ed inglese), in occasione di aperture straordinarie serali (Brera, Ambrosiana, Cenacolo, Uffizi, Cappella Sistina, Musei Stranieri, Mostre, Chiese, ecc.).

Specialista del Rinascimento, ha partecipato a mostre di prestigio (La Stanza ritrovata, Santa Maria delle Grazie, Milano 2006; Dürer e l’Italia, Scuderie del Quirinale, Roma 2007; Tiziano, Gallerie dell’Accademia, Venezia, 2012) e curato una mostra sul Cenacolo di Leonardo insieme a Studio Azzurro (Vigevano 2010).

E’ autore di una monografia su Bramante e Leonardo (giugno 2013); il volume è stato recensito da oltre 20 organi di stampa (“Corriere della Sera; “La Repubblica”; “Il Giornale dell’Arte”…).

 La monografia dedicata a Jacopo de’ Barbari (2006) è stata selezionata da “il Sole 24 Ore” fra i migliori libri dell’anno.

 E’ risultato tra i pochissimi vincitori del PRIN, Progetto Ministeriale di Ricerca di Interesse Nazionale (2013-2016), come responsabile dell’Università di Parma (referente e unico vincitore di tutto il Dipartimento). In tutta Italia, hanno vinto soltanto 2 gruppi di ricerca.

 Come esperto di Leonardo da Vinci, è stato ospite di Radio e Televisioni locali e nazionali (Rai 1, Radio 1, Rai 3, Rai 5…). Per un anno è stato ospite fisso settimanale a Radio 24-Il Sole 24 Ore. Ha partecipato alla trasmissione Linea Verde (Rai 1).

 Lavora come consulente artistico per spettacoli teatrali e trasmissioni televisive.

Be Sociable, Share!

2 risposte a Leonardo: miti, leggende e ritrovamenti. Il professor Simone Ferrari ne parla al “caffè” della Far

  1. maringiungingiungiangela Rispondi

    09/03/2016 alle 19:42

    ottimo sito, ma non ci sono i ritrovamenti

    • alberto Rispondi

      09/03/2016 alle 19:43

      sono d’accordissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.