In Moldavia tassazione al 12%. Imprenditori reggiani incontrano il Vice ministro dell’Economia Iurcu

21/10/2015 – Un gruppo di imprenditori e manager reggiani ha incontrato a Reggio Emilia, nella sede di Unindustria, il Vice Ministro dell’Economia della Moldavia Vitalie Iurcu, accompagnato da Biagio Stamegna, consulente del Ministero dell’Economia.

Giunti a Reggio Emilia su invito di Studio Alfa srl -già presente in Moldavia – per approfondire la conoscenza del Paese e nel contempo illustrare le opportunità che le imprese italiane possono trovare nella Repubblica di Moldavia, Il viceministro é stato accolto dal presidente di Unindustria Reggio Emilia Mauro Severi e da alcune aziende, principalmente dei settori metalmeccanico e ICT, interessate a conoscere le agevolazioni offerte dalla Moldavia.
Iurcu, rispondendo alle domande delle imprese, ha presentato la Moldavia come un Paese intenzionato a passare dall’economia del consumo all’economia della competitività e ad abbattere a colpi di decreti legge e innovazione le zavorre amministrative, normative e fiscali che lo appesantiscono.

Grande come l’Emilia-Romagna, con il PIL costantemente in crescita, la Repubblica di Moldavia possiede diversi elementi positivi per chi vuole fare impresa: tassazione al 12%, costo del lavoro molto basso, possibilità di aprire un’azienda in due giorni e una rete di società di servizi ed enti governativi –in particolare per il settore IT- in grado di accompagnare per mano qualsiasi imprenditore che voglia districarsi nella normativa; un tasso di scolarizzazione elevato e una facoltà di ingegneria nota per la sua eccellenza, nonché diverse strade di finanziamento grazie ai cosiddetti “fondi pre-adesione”, che caratterizzano gli Stati in procinto di entrare nell’area euro.

“Per Unindustria l’internazionalizzazione, insieme all’innovazione, rappresenta uno strumento strategico per sviluppare e potenziare la competitività delle nostre aziende nel mercato globale – ha affermato il Presidente Mauro Severi – La Moldavia, con il suo mercato potenziale e i vantaggi evidenti che è in grado di offrire, in termini di fiscalità, costo del lavoro e agevolazioni, è oggetto di grande interesse, in particolare per gli investimenti nel settore IT, ragione della prevalente partecipazione di diverse imprese ‘digitali’ a questo incontro”.

 
 
 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *