“Finanziamenti al Mire, Pd trionfalista ma intanto chiude il punto nascite del S. Anna”

di GIUSEPPE PAGLIANI

16/10/2015E’ incredibile l’enfasi con la quale la sinistra locale e regionale, per voce della consigliera regionale PD Roberta Mori,  abbia annunciato l’approvazione dei finanziamenti regionali al primo lotto del MIRE,  l’innovativa struttura per la cura materno-infantile programmata nell’ambito del Santa Maria Nuova.

 “Questo finanziamento – spiega la Mori- va considerato come un segno di attenzione concreta sull’intero sistema locale e regionale dei servizi di nascita e per la salute materno-infantile, che vanno rafforzati in una logica di rete e accessibilità”

La stessa si dimentica della chiusura prevista, per volere della regione Emilia Romagna, del reparto nascite dell’Ospedale Sant’Anna di Castelnuovo Monti.

La mania di annunciare trionfalmente nuovi investimenti si scontra con la realtà cruda dei fatti, la chiusura del reparto nascite dell’Ospedale di Castelnuovo Monti è la dimostrazione palese che non vi è la dovuta attenzione sull’accessibilità ai servizi smentendo la dichiarazione rilasciata ieri, che risulta così una palese falsità.

E’ scorretto ed irrispettoso attribuirsi meriti per una grande opera, che peraltro deve ancora realizzarsi e dimenticarsi della scelta devastante di chiudere un reparto che già esiste e che serve un territorio disagiato come quello della montagna reggiana.

Per noi la salvaguardia di tutta la sanità provinciale ed in primis la permanenza in vita del punto nascita dell’Ospedale S.Anna di Castelnuovo Monti è e rimane una priorità assoluta ed a nulla ci interessa il tentativo della sinistra di gettare fumo negli occhi ai reggiani.

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.