Fanno man bassa di zafferano: zaino schermato con fogli d’alluminio per farla franca. Ma li hanno presi lo stesso

19/10/2015 – Probabilmente è stata la crisi a far aguzzare l’ingegno una donna di 50 e a suo nipote di 30 anni, tutt’altro che sprovveduti:  dopo aver studiato con attenzione il problema, hanno applicato un po’ di nozioni di fisica e hanno provato la soluzione sul campo.

L’esperimento (testato chissà quante altre volte) è riuscito, però alla coppia di ladri è andata male lo stesso:  gli  addetti di un supermercato di Sant’Ilario d’Enza, notando i loro movimenti sospetti dei due e hanno chiamato i Carabinieri, che hanno bloccato i due fuori dal negozio. Nello zaino il ragazzo aveva infilato circa 300 bustine di zafferano, per un valore di oltre 1.000 euro, ma era passato indenne all’uscita perchè lo zaino era schermato con dei fogli di alluminio che hanno impedito la rilevazione del chip attaccato alla merce. Zia e nipote, entrambi incensurati abitanti a Castiglione delle Stiviere (Mantova), sono quindi stati denunciati dai carabinieri di Sant’Ilario d’Enza alla Procura reggiana con l’accusa di furto aggravato. Sono stati individuati perchè hanno esagerato nel far man bassa delle bustine di zafferano. Fossero stati appena più furbi, probabilmente l’avrebbero fatta franca.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *