Dopo Bibbiano, Montecchio: un altro carico di armi rubate rinvenuto dai Carabinieri in un fossato

20/10/2015 – Nuovo ritrovamento di armi rubate nel Reggiano. A Montecchio i Carabinieri del comando provinciale di Reggio Emilia  hanno rinvenuto cinque fucili e una parte delle munizioni sparite il 15 ottobre, cinquegiorni fa, da un appartamento di Pieve Modolena a Reggio Emilia. Erano occultati in sacchi neri, come quelli da rifiuti, nel fossato di un canale di irrigazioni.

Un caso del tutto analogo a quello del 25 settembre quando sempre in val d’Enza, ma a  Bibbiano, i militari aveva trovato tra l’erba alta di un canale fucili monocanna, doppiette, un fucile a pompa e centinaia di munizioni all’interno di sacchi da spazzatura. Il mistero s’infittisce: evidentemente qualcuno che sente il fiato sul collo ha deciso di disfarsi delle armi, che dovevano andare ad alimentare il mercato clandestino o, peggio, a formare la santabarbara di qualche clan malavitoso.

Il 15 ottobre scorso, ignoti malviventi avevano raggiunto da un pluviale il piano rialzato dell’appartamento di Pieve Modelena e dopo aver tranciato l’inferriata e forzato gli scuri erano nell’abitazione da dove avevano portato visa un armadio metallico blindato contenente 5 fucili e 2 pistole, nonché svariate munizioni. Dai sacchi recuperati a Montecchio mancano le pistole e una parte delle munizioni.

Anche di questo caso si occuperà Il Ris di Parma per la comparazione delle impronte digitali rilevate su armi e sacchi con quelle dei pregiudicati censiti nelle banche dati delle forze dell’ordine.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *