Assalto a due distributori di Veggia e Sassuolo: giovane arrestato, tre complici braccati dai Carabinieri

30/10/2015 – Prima hanno cercato di rubare la cassa della colonnina self service di un distributore a Casalgrande, poi si sono spostati nella sponda modenese del Secchia dove dopo il colpo sono stati intercettati dai Carabinieri che al culmine di un inseguimento hanno appiedato la banda, bloccando uno dei malviventi.

Con l’accusa di furto e tentato furto aggravato i Carabinieri hanno arrestato un uomo di 22 anni  residente a Sassuolo.

Dopo l’una e mezza di questa notte i Carabinieri della Stazione di Casalgrande sono intervenuti a Veggia di Casalgrande, in Via Turati, dove era stato segnalato un furto presso il distributore Eurogas. I malviventi avevano forzato la cassa del self service senza tuttavia riuscire a prendere le banconote, ragion per cui sono scappati a mani vuore. Il sistema di videosorveglianza  ha registrato gli autori del colpo (fallito):  erano 4 individui fuggiti a bordo di un caravan quando si è attivato l’allarme. La targa del mezzo in uso ai malviventi veniva rilevata dai Carabinieri reggiani che diramavano la nota di ricerca anche ai colleghi della Compagnia di Sassuolo.

A Sassuolo, intanto, la stessa banda assaltava  una stazione di servizio in via Radici in Monte, riuscendo in quel caso a portare via la cassa del self service:  i quattro malviventi sono però incappati i  una  pattuglia dei Carabinieri di Sassuolo con la quale hanno ingaggiato un inseguimento che si è concluso in via Rovigo dove tre di questi, abbandonato il mezzo, sono riusciti a dileguarsi. Il quarto, invece, è stato arrestato. Si tratta di un 22enne di Sassuolo, già finito nei guai solo un mese fa a seguito di furti nei garage della zona. Proseguono da parte dei Carabinieri le ricerche degli altri tre malviventi (hanno agito tutti con il volto travisato). Recuperata la colonna del self service sradicata nel nel distributore di via Radici in Monte: era sul caravan abbandonato dai banditi.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *