Antonio Gramsci antropologo, non solo politico. Ciclo seminariale di Unimore

30/10/2015 – Toh, si rivede Antonio Gramsci. Il contributo del pensatore e politico sardo allo sviluppo degli studi di antropologia è al centro di un ciclo di seminari promossi dal Laboratorio di Etnologia di Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il primo appuntamento col prof. Giovanni Pizza dell’Università di Perugia martedì 3 novembre 2015. a Modena.

 Conosciuto e celebrato per il suo impegno come teorico del Partito Comunista, impegno  che lo condusse alla prigionia e alla morte negli anni del fascismo (Il Procuratore che chiese e ottenne la sua condanna disse che si doveva impedire al suo cervello di pensarfe)  la figura di Antonio Gramsci, meno nota sotto il profilo dello studioso, in particolare di antropologia, sarà oggetto di un ciclo di seminari promossi dal Laboratorio di Etnologia di Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

 L’iniziativa che vedrà l’avvio martedì 3 novembre 2015 presso l’ Aula ex-contrattisti (II piano) del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali (l.go S. Eufemia 19) a Modena, si terrà a partire dalle ore 14.00.

 Relatore del primo incontro il prof. Giovanni Pizza dell’ Università di Perugia, che parlerà de “L’antropologia di Gramsci ovvero Gramsci antropologo, proponendo, da un punto di vista generale, la rilevanza antropologica delle categorie analitiche gramsciane.

 “A partire dagli anni ’90 – ha spiegato il prof. Gino Satta, docente Unimore e fra i promotori degli incontri – il pensiero di Antonio Gramsci è stato al centro di una vasta riscoperta e rivisitazione a livello internazionale, divenendo un punto di riferimento indispensabile per le scienze sociali contemporanee. Con la cosiddetta “Gramsci renaissance”, diversi ambiti delle scienze sociali, hanno fatto delle categorie interpretative elaborate da Gramsci uno degli strumenti fondamentali per analizzare la dimensione politica e sociale dei fatti culturali”.

 Il ciclo seminariale, intende mettere in evidenza, esplorare, discutere, la rilevanza del pensiero di Antonio Gramsci per l’antropologia contemporanea. Tutti gli incontri si terranno nel mese di novembre. Per ulteriori informazionihttp://www.labetno.unimore.it

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *