A Casalgrande aperto l’Azzardo Point, per giocatori anonimi che vogliono guarire

17/10/2015 – Da pochi giorni è aperto nel territorio di Casalgrande l’Azzardo Point, nato dalla collaborazione fra il Centro Sociale Papa Giovanni XXIII di Reggio Emilia, il Sert e l’Unione Tresinaro-Secchia, nell’ambito dei finanziamenti previsti per i Piani di zona.

Si fatica a cogliere l’ampiezza del problema del gioco d’azzardo: si pensi solo che gli italiani sono i secondi al mondo per soldi persi al gioco in rapporto alla ricchezza pro-capite. Si parla di almeno di 250.000 giocatori patologici e altri 700.000 problematici, in maggioranza uomini tra i 40 e i 50 anni. Ben l’8% delle separazioni è dovuto al gioco, che è anche una delle principali cause di suicidio.

L’Azzardo Point è rivolto a tutti coloro che soffrono, in modo patologico, dei problemi connessi al gioco. Chiunque voglia prendere contatto può farlo chiamando la dottoressa Andrea Bianchi al 328 8684055 oppure [email protected]. In questo modo sarà possibile concordare un colloquio per valutare un percorso di allontanamento dal gioco e successivamente accedere al gruppo che si ritrova ogni settimana, preferibilmente in orario serale, con assoluta garanzia di anonimato.

Per entrare nel gruppo serve la volontà di liberarsi da una vera e propria dipendenza patologica. Chi è affetto da questa patologia oltre a seri problemi finanziari riscontra un peggioramento della propria salute mentale e fisica, problemi sociali e di reputazione che talvolta ostacolano le altre attività (scuola, lavoro, tempo libero) aumentando le tensioni e i conflitti con amici e familiari, propensione a mentire e ad avere rapporti strumentali. Per partecipare è richiesta una quota mensile di 20 euro.

 

L’obiettivo che si propone questa iniziativa è anche quello di fornire supporto e collaborazione ai medici di base, ai Sert (Servizio per le Tossicodipendenze) e ai Csm (Centri di salute mentale) al fine di sensibilizzare operatori e cittadini sulle problematiche legate a questa dipendenza, nonché per dare un aiuto tangibile a chi ne soffre.

 

Sempre sul medesimo argomento è disponibile l’opuscolo “Il banco vince sempre – Guida sui giochi d’azzardo”, rivolto ai giocatori, alle loro famiglie e, in generale, a tutti coloro che sono interessati a conoscere i rischi connessi. L’opuscolo è corredato di consigli e informazioni utili che vanno dalla tutela del patrimonio alle notizie sui fatturati, dagli esiti delle ricerche internazionali sui giochi più pericolosi ai meccanismi che regolano le percezioni erronee dei giocatori, dalle curiosità sulle possibilità di vincita ai rischi per i minori e altro ancora.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.